Menu

Alfa Romeo Giulia BTTC Martini Racing

Alfa Romeo Giulia BTTC Martini Racing è un render di gusto!

La LP Design non è nuova a questo genere di realizzazioni, anzi, così ancora una volta a far rumore in rete ci pensa un suo render: quello relativo alla Alfa Romeo Giulia BTTC Martini Racing

 Alfa Romeo Giulia BTTC Martini Racing

Si tratta di un allestimento della conosciuta berlina torinese, che ne esalta il suo spirito racing, la vettura è pronta così per un utilizzo in gara, come ad esempio il British Touring Car Championiship 

Alfa Romeo Giulia BTTC Racing ed il Campionato Turismo Britannico

La sua carrozzeria riporta fedelmente la livrea Martini Racing, il cofano motore presenta degli sganci rapidi, i passaruota sono debitamente allargati per ospitare cerchi e pneumatici extra size ed al retro troviamo un mega alettone. 

Il logo Martini è così presente sul cofano motore e fiancate, con la livrea bianca che sicuramente ne esalta le linee e visibilità. 

Bello anche il triolobo all Black, soluzione che ritroviamo presente sulla Giulia GTAm di “serie”. 

Quanto al motore, la regolamentazione BTTC è chiara, ma la base di partenza in casa Alfa Romeo, c’è!

L’utilizzo del conosciuto ed apprezzato V6 bi-Turbo da 510 cavalli, presente sulla Quadrifoglio, complice anche un alleggerimento della vettura, sarebbe la soluzione ideale. 

Certo, in un Campionato dove anche i motori sono contingentati, bisognerà capire l’affidabilità di un propulsore costantemente spremuto tra i cordoli, ma a quanto sembra non si tratta del suo stadio di potenza più elevato, dunque i margini per una notevole affidabilità ci sono tutti. 

Dati Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio

Spinta da un poderoso V6 da 2,9 litri, un Bi-Turbo capace di una potenza massima di 510 cavalli, la berlina torinese è in grado di lasciarsi alle spalle molte altre sportive blasonate. 

Prestazioni al vertice della categoria grazie ad un motore altamente tecnologico, realizzato interamente in alluminio, capace di una coppia massima di 600 Nm a soli 2.500 giri al minuto, forte di un sistema evoluto, l’ Alfa Romeo Active Torque Vectoring che permette di scaricare a terra, l’enorme potenza a disposizione. 

Il cambio automatico è un doppia frizione a 8 rapporti, in modalità Race riesce ad assicurare cambiate fulmine: soli 150 millisecondi!

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter