Menu

Peugeot RCZ la coupé futuristica che…

Peugeot RCZ era futuristica!

Al suo debutto, la Peugeot RCZ prevedeva tre motorizzazioni, tutte sovralimentate mediante turbocompressore e cioè la 1.6 THP turbo benzina da 156 CV, la 1.6 THP turbo benzina da 200 CV e la 2.0 HDi turbodiesel common rail da 163 CV.

Peugeot RCZ Render

Una coupé sportiva di fascia media prodotta dalla casa francese dal 2010 al 2015 dopo la presentazione avvenuta al Salone di Francoforte del settembre 2009.

Lo schema meccanico è quello classico, con motore anteriore trasversale e trazione anteriore.

Il cambio è manuale a 6 marce, che nella versione da 200 CV ha anche i rapporti accorciati e la leva più corta. In opzione  è possibile avere un cambio robotizzato a 6 rapporti.

Peugeot RCZ era originale, per certi versi troppo futuristica e moderne per avere successo!

La vettura uscì di produzione dopo oltre 50 mila esemplari venduti e negli anni successivi tantesono state le voci di un suo possibile ritorno,  ma mai confermate dalla Casa del Leone.

Oggi un designer polacco Piotr Czyzewski con un suo render immagina come potrebbe presentarsi la vettura sul mercato.

Le proporzioni sono simili al modello originale, ma è stato introdotto il nuovo stile della Peugeot, ossia i gruppi ottici ad artiglio lanciati con la Peugeot 508 mentre nel posteriore sono richiamati i gruppi ottici già visti sulla E-Legend Concept pur se qualche novità stilistica introdotta dal designer  appare nella parte posteriore del cofano come la presa d’aria.

Lo stile nuovo della Casa del Leone lo si riscontra anche nell’abitacolo, con l’ormai famoso i-Cockpit della Casa francese, ormai presente su tutte le vetture, o il volante piccolo ed il grande schermo digitale.

Può questo render tradursi in realtà? Ai posteri l’ardua risposta, soprattutto ora che il futuro dovrà essere ridisegnato dopo la fusione fra PSA e FCA .

Difficile visto un passato non proprio glorioso che la Casa del Leone ritornerà sui suoi piani, soprattutto in un momento storico dove bisogna vendere!

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter