Menu

Manhart rende la nuova Porsche 911 Turbo S un missile!

Manhart Porsche 911 Turbo S non un’auto comune!

Ha prestazioni impressionanti e riesce nell’impresa di superare la già velocissima ed ultra prestazionale Porsche 911 Turbo S: il tuner Manhart non conosce limiti e supera l’immaginazione.

Porsche 911 Turbo S by Manhart

Il risultato ha un qualcosa di sensazionale non solo nell’accelerazione, ma anche nella capacità di riprendere velocità.

Manhart dimostra così di non conoscere limiti, anzi, di volerli spesso, superare.

La Porsche Turbo S caduta sotto le grinfie del tuner tedesco, brucia i 100 km/h con partenza da fermo in soli 2,4 secondi, riprende da 100 a 200 km/h in 4,9 secondi e vola ad una velocità superiore ai 330 km/h.

Numeri non da sportiva comune ma da hypercar!

Il sei cilindri bi-turbo da 3,8 litri, è stato interamente rivisto: nuovi turbocompressori, nuovo intercooler, nuovo filtro di aspirazione, nuovo impianto di scarico completo!

Se ciò non bastasse, modificati anche l’aspirazione, il controllo avvolte e rimappata la centralina.

Non si sottrae alla profonda elaborazione la trasmissione automatica: il cambio PDK doppia frizione è stato totalmente rivisto nella sua logica di funzionamento.

La potenza lievita così di oltre 200 cavalli, toccando quota 838 CV con una coppia  massima di ben 1.090 Nm.

Manhart riesce così a spingersi li dove gli altri non…

Difficile pretendere di più da una Porsche 911 Turbo S, un missile da oltre 600 cavalli capace, di serie, di bruciare i 100 km/h in  2,8 secondi per una velocità di punta di 330 km/h.

Eppure c’è chi non ha avuto timore, chi non ha avuto paura di non riuscire nell’impresa di rendere un missile terra – terra, in un razzo da oltre 830 cavalli!

L’opera di trasformazione non si è limitata solo al sei cilindri bi-turbo ma ha interessato anche l’estetica: carrozzeria gialla, badge sparsi ( logo TR 850″ e cerchi multirazza LVL 1.1 da 9 x 21 pollici all’anteriore e 12 x 21 pollici al posteriore con pneumatici a sezione differenziata ( 255/30 e 325/25).

Grazie all’utilizzo di molle ribassate H&R, il corpo macchina ora, rispetto al modello di serie, è più basso di 30 millimetri.

Non è stato dichiarato il costo dell’intervento, presumibile sia adeguato al grandioso risultato ottenuto!

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter