Menu

Mercedes-Benz Classe A Sedan 180 d: che berlina!

Mercedes-Benz Classe A Sedan è una tre volumi che coniuga eleganza e sportività.

La Mercedes-Benz Classe A Sedan deriva dalla omonima vettura a cinque porte: il frontale resta quasi uguale con la calandra più grande dove risalta la Stella a tre Punte ed i fari a LED che si estendono verso i passaruota anteriori.

Mercedes-Benz Classe A Sedan 180 d

Da qualche tempo questo tipo di carrozzeria sembrava non riscuotere più i favori degli automobilisti, ma con l’immissione sul mercato di auto con queste caratteristiche, da parte dei marchi Premium l’interesse sembra rinascere.

E se poi sono derivazioni di modelli già apprezzati sul mercato, il gioco è fatto.

Una tre volumi interessante!
L’aggiunta  della coda, slanciata e dal lunotto un po’ inclinato, dà l’immagine di una vettura più armoniosa ed alcuni particolari come l’estensione dei gruppi ottici o gli scarichi posti nel paraurti esaltano ancora di più le dimensioni della vettura, pur se sono in linea con altre berline.

Questa berlina ha infatti una lunghezza di 4,55 mt , una larghezza di 1,80 mt ed un’altezza di 1,45 mt.

L’auto oggetto del nostro test drive è la 180 d, spinta da un propulsore da 1461 centimetri cubici, un turbo Diesel capace di erogare una potenza  massima di 116 cv, e raggiungere una velocità di punta paria a 206 km/h.

Nel classico 0-100 km/h impiego solo 10,7 secondi!

Il tutto abbinato ad un cambio automatico 7G-DCT .

L’abitacolo è elegante ed accogliente: i sedili anteriori, rivestiti con pelle sintetica, sono ergonomici e in optional possono offrire anche la regolazione elettronica ed i posteriori offrono ai passeggeri tutto lo spazio necessario di cui si può aver bisogno.

Con l’aggiunta del terzo volume, oltre all’abitabilità è aumentato anche il bagagliaio che ha una capacità di 370 litri ed è modulabile secondo le necessità perchè gli schienali sono in conformazione  40-20-40 e quindi abbattibili in tre zone.

Allestimenti per tutte le occasioni
La Classe A Sedan 180 d viene offerta in quattro allestimenti: ExecutiveBusiness, Sport e Premium con dotazioni diverse.

L’allestimento Executive si riconosce per le calotte degli specchietti in tinta con la carrozzeria, la mascherina con lamella singola, cerchi in acciaio da 16” . La Business offre l’opportunità di scegliere i cerchi da 16” o  17” con le lamelle della mascherina color argento ed inserto cromato ed i fari a LED High Performance.

L’allestimento Sport  offre i cerchi in lega da 17” con disegno diverso, la parte inferiore del paraurti posteriore cromato, le mascherine ai terminali di scarico.

Il top dell’allestimento si raggiunge con il Premium che porta in dotazione il pacchetto AMG Line, le pinze dei freni anteriori con il logo Mercedes , i dischi forati , i cerchi in lega AMG da 18”, lo splitter cromato.

La vettura ha una dotazione di sicurezza invidiabile: il pacchetto ADAS è stato quasi prelevato dall’ammiraglia di Casa .

A titolo non esaustivo, possiamo citarne qualcuno: l’auto è in grado di riconoscere le rotatorie e gli incroci, ed in prossimità degli stessi riduce autonomamente la velocità con opportuna segnalazione sullo schermo centrale.

Attenzione quindi a quest’auto, perché la Mercedes è maestra nel modulare i prezzi di acquisto  soprattutto nel segmento a cui di diritto appartiene la Classe A Sedan.

Prova su strada
Comoda, confortevole, silenziosa, la nuova Mercedes-Benz Classe A Sedan 180 d spicca per il suo comportamento da vettura Premium, mostrando una silenziosità di marcia esemplare, complice anche una tecnologia di primissimo livello.

Come sempre spicca l’innovativo impianto multimediale MBUX, il doppio schermo da 10,25 pollici ad altissima definizione; si tratta di un sistema estremamente evoluto che riesce ad interpretare i comandi vocali impartiti da guidatore e passeggeri in modo intuitivo, riuscendo persino a capire le “abitudini” di utilizzo.

Il motore, nonostante la cilindrata ridotta, parliamo un millecinque, turbo Diesel, dalla potenza massima di 116 cavalli, ha tra i suoi assi nella manica una notevole fluidità di erogazione e consumi estremamente ridotti, parliamo di media autostradali intorno ai 16 chilometri / litro.

La tenuta di strada è elevata, così come la stabilità, ridotto il rollio, complice anche una generosa dimensione degli pneumatici: sulla vettura da noi provata erano presenti dei 225/45 18.

Sicuramente questa nuova proposta si rivela un’alternativa valida rispetto alle più “banali” due volumi, vuoi per spazio in abbondanza per i passeggeri, vuoi per un’estetica che, anche per via del terzo volume, è davvero accattivante.

Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it 

ReporTMotori TV

Newsletter