Menu

Mercedes GLE trionfa nei test EURO NCAP

GLE è tra i più sicuri SUV firmati Mercedes-Benz

Possente, affidabile, tecnologico ed oggi con ben cinque stelle, perché in fatto di sicurezza, il nuovo GLE conquista nei severi test Euro NCAP il massimo dei voti!

Mercedes-Benz GLE

Grazie ad un pacchetto ADAS completo, che spazia dalla guida semi autonoma ad una serie di dispositivi di sicurezza attiva che interagiscono con il conducente, il maxi SUV tedesco conquista un punteggio super!

Mercedes GLE vince nei test Euro NCAP

Categoria sistemi di assistenza per la guida semi-autonoma, il verdetto è “Very good”: così ancora una volta, un veicolo della stella a tre punte si rivela estremamente all’avanguardia e… sicuro!

Sono sistemi che avvisano il conducente in caso di rischio imminente: in pratica quando il radar rileva una potenziale collisione, interviene, allertando tutti i dispositivi di sicurezza.

Un esempio è dato dall’Active Steering Assist, che supporta il conducente nella fase di sterzata in curva, fino ad una velocità di 130 km/h, anche quando la segnaletica stradale non è definita, come nel caso di presenza di lavori in corso, o del tutto assente!

Una tecnologia che agisce efficacemente ed alleggerisce notevolmente l’impegno del conducente, è il caso della guida nel traffico con i continui sto-and-go. 

GLE conquista il primo posto nella valutazione Driver Engagement

Sia ben chiaro, che il marchio tedesco classifica i suoi sistemi quali assistenza alla guida ( ADAS ) e non autonomi, nel senso, che richiedono sempre e comunque l’impegno del pilota. 

La dicitura “priorità bassa” è per i sistemi di guida parzialmente automatizzati, dove il conducente ha ancora un ruolo attivo e mantiene il controllo del veicolo in ogni momento e condizione.

Mercedes-Benz ha dunque realizzato i suoi sistemi di sicurezza attiva affinché collaborino e cooperino con il pilota. 

Anche nella valutazione “Vehicle Assistance and Safety Backup” il maxi SUV Mercedes-Benz si è posizionato tra i migliori per le performance dei suoi sistemi!

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter