Menu

Mercedes-Benz W124 e la variante T di successo!

Mercedes-Benz W124 è una youngtimer

Ancora oggi suscita interesse tra gli appassionati di auto storiche e di vetture senza tempo, la Mercedes-Benz W124 debutta al Salone Internazionale dell’Automobile di Francoforte nel settembre del 1985.

Mercedes-Benz W124

E’ la prima vera familiare del marchio di Stoccarda a riportare il nome “Classe E”, è la seconda station wagon nella storia…

Mercedes-Benz W124 e la sua variante T…

T è acronimo di turismo e trasporto ed è strettamente legato alla berlina presentata nel dicembre del 1984. 

Dopo le versioni coupé nel 1987 e cabriolet nel 1991, arriva la 124 con una carrozzeria decisamente fuori dal comune. 

Nel passato c’erano state già vetture extra size, quali le berline a passo lungo e gli autotelai per allestimenti speciali. 

Fino al 1996 i numeri che uscivano fuori, in termini di produzione, dallo stabilimento Mercedes-Benz di Brema erano impressionanti: 340.503 esemplari di 124 prodotti, la sua sigle interna era contraddistinta dalla lettere S.

Era una denominazione interna, nata in virtù della sua versatilità e dell’elevato potenziale come cult car

Il frontale e la parte centrale erano ripresi dalla berlina, seppur con qualche minima differenza, il tetto del modello T era leggermente più alto rispetto a quello della berlina, così come lo spazio posteriore era notevolmente maggiore. 

Anche il coefficiente aerodinamico variava, passando dallo 0,30 della berlina allo 0,34

Mercedes-Benz W124 T aveva una capacità di carico incredibile

Per quei tempi, notevole fu il lavoro dei progettisti tedeschi che idearono una superficie di carico piatta: poiché il serbatoio carburante della berlina era posizionato dietro lo schienale del sedile posteriore, sulla station wagon si decisamente di installarlo sotto il pianale della vettura, nella parte posteriore. 

Aumentava così anche la sicurezza passiva, in caso di tamponamento con deformazione dei longheroni longitudinali, il serbatoio carburante veniva spinto verso il basso e trattenuto da funi di ritegno. 

Per la Mercedes-Benz W124 modello T un Turbodiesel esclusivo!

Motori con fascia di potenza compresi tra i 72 cavalli della 200 TD ed i 182 cavalli della 300 TE, rispetto dunque alla berlina le varianti erano rappresentate dalla 300 TD Turbo, equipaggiata con il sei cilindri turbodiesel OM 603 D 30 A da 3 litri e 143 cavalli, un motore questo esclusivo non solo della T ma presente anche sulla 300 SDL, ossia la Classe S destinata al mercato nord americano. 

Altre caratteristica della wagon è la possibilità, ad eccezione della 200 T, di esser equipaggiate con un sistema di depurazione dei gas di scarico con catalizzatore a tre vie. 

Dal punto di vista del telaio, l’asse anteriore era equipaggiato con ammortizzatori monotubo, stessa soluzione presente sulla berlina, mentre al posteriore le sospensioni erano multilink con regolazione del livello idropneumatica. 

Nel 1989 le Mercedes-Benz W124 furono sottoposte ad un profondo restyling

Dai nuovi rivestimenti sottoporta in plastica alle calotte specchi retrovisori in tinta con la carrozzeria, ai cristalli laterali più robusti per una minore rumorosità interna. Il nuovo pacchetto sportivo è disponibile a richiesta per tutti i modelli a due ruote motrici e comprende un assetto ribassato, pneumatici di sezione più larga e sedili dal maggior sostegno laterale. 

Sempre nel pacchetto sportivo erano compresi il volante e pomello del cambio rivestiti in pelle. 

Tra il 1988 ed il 1989 arrivano nuove motorizzazioni Diesel dotati di precamera con iniezione obliqua, soluzione tecnica che riduce le emissioni di particolato e sostanze inquinanti. 

Il sei cilindri M 104 ha quatro valvole per cilindro ed è presente sulla 300 TE-24 da 220 cavalli. 

Nel giugno del 1990 arriva anche la 250 TD turbo prodotta esclusivamente per l’Italia. 

Nel settembre del 1992 i motori a quattro cilindri della Serie M 111 sostituiscono i precedenti M 102 presenti sulla 200 TE e 220 TE. 

Nuova denominazione per la Mercedes-Benz W124 dal 1993

Una data che segna anche una nuova denominazione, la S per la prima station wagon della Classe E .

La 300 TD diventa così E 300 Diesel Station Wagon, anche se sul portellone apparirà sempre e solo la scritta E 300 Diesel. 

Solo nel 1993 grazie alla collaborazione diretta tra Mercedes-Benz e la AMG arriva la prima station ad alte prestazioni!!!

E’ la E 36 AMG dotata di un motore da 3,6 litri da 272 cavalli: la sua base era l’unità M 104 da 3,2 litri trasformato.

La E 36 AMG Station Wagon è stata la prima ad adottare il cambio automatico a quattro rapporti ed a raggiungere una velocità di punta di 240 km/h. 

Altre furono le varianti sviluppate e prodotte internamente dalla AMG: dalla 300 TE 5.0 alle 300 TE 6.0: due station con cilindrata rispettivamente di 4.973 e 5.953 centimetri cubici con potenza a partire dai 276 cavalli fino ai 385 cavalli.

ReporTMotori TV

Newsletter