Menu

La nuova Classe E punta al primato con le varianti AMG

Nuova Classe E punta alla perfezione e non solo, grazie alle varianti E 53 ed E 63 4Matic+

Con gli ultimi aggiornamenti sulla berlina, sulla station wagon, sulla coupè e sul cabriolet con propulsori a sei oppure ad otto cilindri con potenze da 435 CV a 612 CV, la Classe E ad una maggiore sportività abbina un comfort maggiore nell’utilizzazione quotidiana della vettura.

Classe E

La trazione integrale 4MATIC+ Performance AMG  è inclusa nella dotazione di serie, garantendo  una mobilità  perfetta in ogni condizione di marcia.

Di serie è anche il cambio a 9 rapporti SPEEDSHIFT AMG, che abbina  rapidità ed efficienza nei cambi di marcia.

Il nuovo restyling del design evidenzia  rende ancora di  più l’appartenenza alla gamma AMG, grazie al frontale ridisegnato e alla mascherina del radiatore AMG.

Anche l’abitacolo è stato rivisitato: la plancia con display widescreen, il nuovo volante Performance AMG e il sistema di Infotainment MBUX elevano ulteriormente la user experience.

Le Classe E più potenti sono rappresentate dalla E 63 4MATIC+ ed E 63 S disponibili con motore V8 biturbo 4,0 litri 612 CV e 571 CV

I designer e gli esperti di aerodinamica hanno lavorato  fianco a fianco nella fase di sviluppo.

Dalla loro collaborazione ed esperienza è scaturito il caratteristico kit aerodinamico AMG, riuscendo a ridurre la resistenza aerodinamica.

Una caratterizzazione della vettura è la grembialatura anteriore,  attraversata da un flap in nero lucido; lo splitter frontale è  nello stesso  colore della carrozzeria nella versione base, mentre è in silver shadow nella versione AMG S ed  in nero lucido con il  pacchetto Night AMG, in opzione, oppure  in carbonio con il  pacchetto carbonio AMG per gli esterni , sempre in opzione.

I passaruota sono più larghi per ospitare cerchi di maggiori dimensioni.

Nella parte posteriore catturano l’attenzione le luci posteriori più piatte, sdoppiate, che si spingono fino al cofano del bagagliaio, dove sembrano collegarsi, sul lato superiore, a una modanatura decorativa cromata lucida.

Il piccolo  spoiler sul cofano del bagagliaio della berlina è  in tinta con la carrozzeria, mentre con il pacchetto carbonio AMG per gli  esterni II, in opzione,  è in carbonio.

Nella parte posteriore il look è completato dal diffusore, anch’esso ridisegnato.

I  cerchi , di serie, sono in lega leggera da 19 pollici ed a richiesta, possono essere da 20 pollici  e sono disponibili in nero opaco o in grigio tantalio lucido.

Il modello E 63 S monta di serie i nuovi cerchi in lega leggera da 20 pollici a 5 doppie razze, con un bordo del cerchio più largo, verniciato in nero opaco o in grigio tantalio lucido.

L’abitacolo è raffinato , con l’utilizzazione di materiali di pregio.

I sedili sportivi AMG assicurano un sostegno laterale  per un comfort elevato nei lunghi viaggi e sullo schienale è riportata la targhetta “ AMG”.

Per le versioni a otto cilindri i rivestimenti dei sedili sono in pelle già di serie, ma anche per tutti gli altri modelli sono disponibili, in opzione, numerose varianti in pelle .

Gli interni di Classe E 63 S sono ancora più raffinati e  presentano, ad esempio, rivestimenti in pelle nappa per la plancia portastrumenti e la linea di cintura, nonché cinture di sicurezza in grigio cristallo.

È di serie l’illuminazione dell’abitacolo, regolabile in modo personalizzato.

E’ presente di serie anche l’innovativo sistema di azioni vocali che si attiva pronunciando “Hey Mercedes”.

Grazie all’intelligenza artificiale, il sistema MBUX riconosce e comprende praticamente qualsiasi frase relativa ai sistemi di Infotainment e ai comandi della vettura, anche se formulata indirettamente.

A bordo di E 63 S 4MATIC+ il V8 biturbo AMG da 4,0 litri eroga ancora 612 CV e raggiunge una coppia massima di 850 Nm.

La variante più potente della Classe E ovvero AMG E 63 S scatta da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi ( 3,5 secondi per la E 63 4Matic+).

I valori corrispondenti per il modello station-wagon sono 3,5 secondi  nella versione AMG S e 3,6 secondi  nella versione base.

Giuseppe Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter