Menu

FIA e l’accordo con la Ferrari : tutto lecito?

FIA e l’accordo con la Ferrari …

La FIA  ( Federazion Internatonal de l’Automobile) , durante la stagione sportiva 2019 ha aperto un’indagine tecnica sulla regolarità della power unit usata dalla Ferrari durante il mondiale di F1 , in quanto sussisteva il sospetto di irregolarità e la violazione della normativa ufficiale.

Ferrari SF1000

A conclusione delle indagini effettuate sul motore che ha equipaggiato  le F1, la FIA appellandosi all’art.4 del proprio Giudiziario e del Disciplinary Rules, ha stipulato con la Ferrari un atto di transazione per chiudere il procedimento e, sempre secondo quanto previsto dall’art.4, comma VI) della JDR  ha invocato la riservatezza per non rendere noto il risultato dell’indagine.

Il comportamento della FIA non è stato condiviso dai  team McLaren, Mercedes, Red BullWilliams, Racing Point, Renault e Scuderia Alpha Tauri, che, in un comunicato diramato lo scorso 28 febbraio  si sono detti sorpresi dal comportamento della Federazione che ha la responsabilità di improntare ogni suo atto ad integrità e trasparenza.

Nel comunicato contestano che le conclusioni dell’indagine siano state sottoposte ad un accordo di riservatezza chiedendo la divulgazione di quanto accertato sulle presunte irregolarità del team non escludendo il ricorso alle vie legali competenti.

Il comunicato non è stato sottoscritto, ovviamente dai team motorizzati Ferrari e cioè Haas ed Alfa Romeo.

La collaborazione che sembrava esserci fra tutti i team nell’ultimo periodo, sembra qui di destinata a tramutarsi in una vera e propria battaglia.

ReporTMotori TV

Newsletter