in

Tutor – Se tarato male le multe… sono nulle!

Tempo di lettura: 2 minuti

Tutor è un dispositivo di controllo della velocità… media!

Il SICVE acronimo di Sistema informativo per il controllo della velocità, detto anche Safety Tutor oppure semplicemente Tutor, è un sistema per la misurazione della velocità media dei veicoli in trodotto in Italia nel 2004 inizialmente su alcuni tratti della rete di Autostrade per l’Italia e sue controllate.

Tutor

Come precisato dalla Corte Costituzionale con sentenza numero 113 del 2015, qualsiasi strumento di misura, soprattutto se elettronico, è soggetto a variazioni delle sue caratteristiche.

Le possibili variazioni sono dovute ad invecchiamento, oppure ad eventi specifici come urti, shock termici e meccanici oppure variazione delle tensione di alimentazione.

E’ necessario quindi che tutti i Tutor siano sottoposti a taratura, almeno una volta all’anno.

Pertanto le multe che sono elevate da tutor non tarati sono nulle così come sancito dalla Corte di Cassazione con ordinanza numero 24993 del 2020.

Né è valida la distinzione che a volte viene fatta fra le apparecchiature sottoposte alla vigilanza della Polizia Stradale, come gli autovelox ed i tutor che funzionano autonomamente ed in automatico.

In caso di multe, è necessario rivolgersi al Giudice di Pace del luogo dove è stata rilevata l’infrazione, pagare 43 euro per i bolli di presentazione dell’istanza e fare riferimento alla sentenza 113/2015 della Corte Costituzionale e all’ordinanza 24993/2020 della Corte di Cassazione chiedendo di verificare se l’apparecchiatura è stata sottoposta regolarmente a taratura.

Per la contestazione sull’affidabilità del tutor il giudice è tenuto ad accertarsi che le verifiche siano state effettuate.

La taratura deve essere effettuata annualmente perché è necessario che possano individuare chi supera realmente i limiti di velocità, perché senza la taratura il rischio è che le multe siano elevate anche a chi non supera il limite di velocità oppure, al contrario, le multe non vengono erogate a chi supera il limite di velocità nel tratto compreso tra due tutor.

Giuseppe Lasala

Scritto da Giuseppe Lasala

Manager con svariata esperienza nel settore contabile ed amministrativo, da sempre appassionato di motori, segue per ReportMotori il segmento automotive e tutto ciò che concerne il lancio di nuove proposte.

Jeep Wrangler

Jeep presenterà un nuovo modello il 17 novembre

Alfa Romeo Giulia Veloce Ti

Alfa Romeo Giulia Veloce Ti – Puro piacere di guida