Menu

Maserati GranTurismo Targa Concept

Maserati GranTurismo Targa Concept nasce da un’idea del design Samuele Errico Piccarini.

Dopo che la stessa casa del Tridente ha affermato che molti elementi stilistici dell’ultima nata, la MC20, saranno estesi ad altri modelli della sua gamma, ecco come il designer Piccarini ha immaginato una nuova Maserati GranTurismo Targa Concept 

Maserati GranTurismo Targa Concept

Un chiaro omaggio al passato del brand modenese, ma nello stesso tempo è una vettura che guarda al futuro, lussuosa e sportiva.

Anche se un concept, la Maserati GranTurismo Targa emoziona!

Le immagini ci rimandano un’auto con un lungo cofano anteriore, con l’abitacolo situato molto dietro e con una linea del tetto ispirata alla classica 5000GT, tetto che può essere rimosso, trasformando l’auto in una cabrio.

Nel frontale è presente una grande griglia che presenta al centro il classico logo della Casa del Tridente, con i fari, sottili, a LED e le luci di marcia diurne semicircolari. Al di sotto della griglia, una sottile striscia luminosa che abbraccia tutta la larghezza della vettura.

Le fiancate hanno un design particolare, con  una grande presa d’aria che parte dal cofano e finisce subito dopo il passaruota anteriore, abbastanza grande, così come il passaruota posteriore , mentre  i classici specchietti retrovisori posteriori sono sostituiti da due sottili telecamere.

Anche la zona posteriore della Maserati GranTurismo Targa Concept è abbastanza scenica con i gruppi ottici inglobati

In una lunga striscia luminosa  per tutta l’ampiezza della vettura. Subito sotto è stato posizionato il logo, più piccolo di quello apposto nel frontale, ed i due terminali di scarico, tondi, abbastanza grandi e collocati non alle estremità della vettura, ma spostati più verso il centro.

Particolare è il portellone di vetro che chiude il bagagliaio, che mette in mostra borse e valigie in pelle personalizzate.

Spesso dai render e soprattutto dai concept nascono modelli reali futuri, perché di fatto i Designers hanno bisogno di spunti e pretesti per dar vita alle loro creazioni.

Giuseppe Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter