Menu

Opel Vivaro-e : il veicolo commerciale a zero emissioni!

Opel Vivaro-e arriva anche in Italia.

E’ pronto per sbarcare nei saloni dei Concessionari il nuovo Opel Vivaro-e , il  primo Veicolo commerciale della Casa tedesca a zero emissioni.

Opel Vivaro-e

Michael Lohscheller, CEO di Opel  ha dichiarato: “Come primo veicolo commerciale leggero completamente elettrico ad entrare nel segmento di mercato Van-D dei furgoni di medie dimensioni e   dotato di  un’autonomia fino a 330  chilometri nel ciclo WLTP, il nuovo Opel Vivaro-e fissa  gli  standard per  la facilità di uso,  affidabilità e professionalità”.

E’ stato realizzato in tre diverse lunghezze e con diverse varianti di carrozzeria per rispondere al meglio alle diverse esigenze del trasporto commerciale e rientra nella categoria dei LCV (veicolo commerciale leggero) ed assicura una grande mobilità a zero emissioni potendo contare su una autonomia di marcia fino ad un massimo di 330 km nel ciclo WLTP qualora si opti al momento dell’acquisto per la versione con batteria più grande.

E, se non bastasse, è l’unico veicolo commerciale a  zero emissioni che può essere  equipaggiato con  un  gancio  di traino con  una portata massima di 1.000 kg .

Il veicolo può essere scelto  fra due tipologie di potenza ed autonomia: si può scegliere  la batteria agli ioni di litio da 75 kWh con una autonomia di 330 km, oppure con una batteria da 50 kWh ed in questo caso l’autonomia scende a 230 km .

Le batterie alimentano un propulsore  elettrico di 136 cv ed una coppia di 260 Nm , e può arrivare ad una velocità  massima controllata elettronicamente di 130 km/h .

Sul veicolo è presente anche il sistema di frenata rigenerativa, che ha il compito di recuperare l’energia prodotta durante la frenata o la decelerazione.

La batteria è collocata sotto  il piano del vano di carico e, senz’altro, sul mercato continuerà ad avere il successo della famiglia Vivaro presente sul mercato dal 2001.

Il veicolo è ordinabile dalla prossima estate e l’inizio delle consegne previsto per fine anno.

ReporTMotori TV

Newsletter