Menu

Massa ed Alonso studiano la tattica di gara

Sepang, 9 Aprile – Le prime due file della griglia di domani per il Gran Premio della Malesia sono appannaggio di due sole squadre, Red Bull Racing e McLaren: non c’è nessuna sorpresa, infatti, dato che, mentre molte domande sono rimaste senza risposta dopo la gara d’apertura a Melbourne, qui la superiorità di questi due preparatori è stata chiara e sotto gli occhi di tutti. Così, la Scuderia Ferrari Marlboro è più o meno dove potrebbe aspettarsi di essere, con Fernando Alonso “migliore tra gli inseguitori”, al quinto posto, nella terza fila della griglia di partenza. Felipe Massa ha ammesso che, a parte il fatto che la Ferrari F150º Italia non è ancora competitiva ai massimi livelli, non è riuscito a mettere insieme il giro perfetto, così il brasiliano è settimo dietro il compagno di squadra, entrambi sul lato pulito della pista. Inoltre, Fernando e Felipe hanno usato un set di nuove gomme morbide per essere sicuri di passare la Q1, uno in meno rispetto a ciò che si erano prefissati per il cruciale Q3: ma questo non può essere visto come una scusa del fatto che la vettura della Scuderia non sia al passo con le migliori.
I temporali, tipico cliché di Sepang, han fatto notare la loro assenza durante questa settimana, con un solo breve ma pesante scroscio di pioggia nella serata di giovedi. Tuttavia, sembra che domani ci sia una probabilità più alta che tuoni e fulmini si abbattono sull’asfalto della pista, fatto che potrebbe causare più caos durante la gara. In questo caso, le variabili sono infinite e imprevedibili e potrebbero aiutare Felipe e Fernando ad ottenere un risultato migliore di quanto sarebbe altrimenti nelle loro possibilità. Qualora il circuito rimanga asciutto, allora potremo finalmente vedere quella maratona di pit-stop prevista da molti mesi, con tre o quattro soste al pit lane previste per vettura. Se ogni pilota effettua almeno tre fermate per cambiare gomme da asciutto, il totale sarebbe di 72 pit-stop, perché a differenza dell’Australia, le due vetture Hispania si sono qualificate all’interno della regola del 107%, quindi avremo una griglia completa di 24 vetture in fila per l’inizio del Gran Premio, alle 4 ora locale.
Per la cronaca, è stato il campione del mondo Sebastian Vettel a conquistare la sua seconda pole consecutiva, anche se è stata raggiunta all’ultimo secondo della sessione di qualifica, relegando Lewis Hamilton al secondo posto. Con la seconda Red Bull, Mark Webber, terzo, è l’unico non-campione del mondo nella parte alta delle due prime file, davanti a Jenson Button, in seconda con la McLaren. Fernando avrà la Renault di Nick Heidfeld al suo fianco sul lato esterno della terza fila, mentre Felipe condivide la fila successiva con Vitaly Petrov , team-mate del pilota tedesco.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter