Menu

Audi A8 hybrid

A8-Hybrid-103Stesse prestazioni di un potente V6, consumi parchi come un quattro cilindri: al Salone dell’Automobile di Ginevra la Audi presenta lo studio della A8 hybrid. I suoi due motori, un 2.0 TFSI e un propulsore elettrico, sprigionano una potenza complessiva pari a 245 CV (180 kW) ed erogano una coppia di 480 Nm. Ciò consente alla Audi A8 hybrid di accelerare da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi e raggiungere una velocità massima di 235 km/h, a fronte di consumi medi ridotti a 6,2 l/100 km ed emissioni di CO2 pari a 144 g/km.
Il motore a combustione montato sulla Audi A8 hybrid è un propulsore 2.0 TFSI ad alta tecnologia. Il quattro cilindri, che dal 2005 è stato nominato “Engine of the year” nella sua categoria per ben cinque volte di seguito, rappresenta un ottimo esempio della filosofia del “downsizing” promossa dalla Audi e orientata a ridurre dimensioni e peso dei motori senza concessioni in termini di potenza. Il motore combina l’iniezione diretta di benzina con sovralimentazione turbo al sistema di alzata delle valvole di scarico a due fasi Audi Valvelift System (AVS). Insieme all’albero a camme di immissione a fasatura variabile, il sistema Audi Valvelift System è in grado di ottimizzare il ricambio dei gas, garantendo uno spiegamento spontaneo di potenza e lo sviluppo di una coppia elevata. Il 2.0 TFSI eroga una potenza di 211 CV (155 kW) e una coppia di 350 Nm che rimane costante in un intervallo di regime compreso tra 1.500 e 4.200 giri.
Nel basamento del quattro cilindri, che presenta una cilindrata di 1.984 cm3, due contralberi di equilibratura compensano le forze di inerzia di secondo ordine, assicurando un funzionamento del motore privo di vibrazioni e dalla rumorosità pressoché impercettibile, come ben si addice al carattere raffinato della A8. Tutti i componenti sono stati ottimizzati in modo da minimizzare l’attrito. Anche la pompa dell’olio pressurizzata e regolata in base alla portata volumetrica contribuisce a ridurre i consumi.
Al volante si ha l’impressione che il cofano della Audi A8 hybrid (peso: 1.885 kg) celi un potente sei cilindri a benzina o un motore TDI. Questa straordinaria vettura accelera da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi e mantiene la spinta fino alla velocità di 235 km/h. I consumi si rivelano tuttavia contenuti: solo 6,2 l/100 km nel ciclo di marcia europeo, corrispondenti a emissioni di CO2 di 144 g/km. Nella guida in città la trazione ibrida consente di risparmiare circa il 20% di carburante rispetto ai veicoli tradizionali. Le prestazioni e i consumi si avvantaggiano di uno dei principali punti di forza della A8: la carrozzeria leggera realizzata con la tecnica in alluminio Audi Space Frame (ASF).
La trazione ibrida consente anche un’alimentazione esclusivamente elettrica, con una velocità massima di 65 km/h e un’autonomia superiore ai due chilometri, che ben si prestano ai percorsi urbani o alla guida nei centri abitati. Se le condizioni lo permettono, il guidatore può attivare la modalità elettrica anche mediante un apposito tasto sulla plancia. Sia lo schermo nel quadro strumenti, sia il monitor del sistema di comando MMI nella plancia portastrumenti visualizzano il flusso di forze mediante grafici di immediata comprensione.
I due motori della Audi A8 hybrid lavorano insieme in fase di spunto e in modo diverso a seconda della potenza richiesta. Oltre i 65 km/h la vettura viene alimentata interamente dal motore a combustione, mentre il motore elettrico fornisce l’energia necessaria per mantenere in funzione le utenze e per ricaricare la batteria.
Quando il guidatore solleva il piede dall’acceleratore, il motore a benzina viene scollegato dalla linea di trasmissione e la Audi A8 hybrid si muove per inerzia. In fase di rallentamento o di frenata il motore elettrico funge da generatore, recuperando gran parte dell’energia cinetica per poi immagazzinarla nella batteria.
Quando si spinge a fondo l’acceleratore, l’elettronica di comando richiama temporaneamente tutta la potenza a disposizione del sistema e il motore elettrico imprime un’energica spinta al motore a combustione (effetto “boost”). Con una potenza di 245 CV (180 kW) e una coppia di 480 Nm, questa grande berlina è pronta a regalare emozioni di guida sorprendenti. In quinta passa da 60 a 120 km/h in soli 7,5 secondi, mostrando una ripresa decisamente brillante e offrendo un dinamismo eccezionale a fronte di consumi che definiscono nuovi parametri di riferimento. E questo vale in particolare durante l’uso quotidiano della vettura. La Audi A8 hybrid rivela la sua potenza già dal punto di vista estetico grazie ai grandi cerchi di forte impatto visivo da 21” con pneumatici di dimensioni 265/35. Per la Audi efficienza e sportività non sono affatto concetti antitetici ma, al contrario, vanno di pari passo.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter