in

Team Althea Racing: tre giorni di prove sul circuito di Portimao

Byrne_Portimao_101Primo di tre giorni di prove per il team Althea Racing all’Autodromo Internacional do Algarve nei pressi di Portimao in Portogallo. Il team ha iniziato la preparazione in vista delle prime gare della stagione e questi test sono un’ottima opportunità per Carlos Checa e Shane Byrne per conoscere le loro nuove Ducati 1198. Questo appuntamento rappresenta anche la prima opportunità di confronto con gli altri team e piloti del mondiale Superbike. E’ stata la prima volta di Byrne con il suo nuovo team ed alla guida della sua nuova Ducati, mentre Checa aveva già effettuato due giorni di test con il team Althea nell’Ottobre dello scorso anno proprio qui a Portimao. I due piloti del team Althea Racing hanno trovato un tracciato asciutto ed un clima temperato. Entrambi hanno sfruttato il tempo a loro disposizione per aumentare il feeling con i tecnici del team e sopratutto per iniziare lo sviluppo delle rispettive Ducati. Nelle prove del mattino Byrne ha percorso venticinque giri e Checa trenta. Anche nella sessione del pomeriggio i piloti hanno svolto un nutrito programma di lavoro e sono stati molto contenti dei risultati conseguiti. Trentuno giri per Checa e trentatre per Byrne.
Portimao – primo giorno di prove : 1) Haslam (Suzuki) – 2) Crutchlow (Yamaha) – 3) Rea (Honda) – 4) Biaggi (Aprilia) – 5) Toseland (Yamaha) – 6) Byrne (Ducati) 1,43,569 ……. 9) Checa (Ducati) 1,43,870.
Carlos Checa :”Sono soddisfatto dei risultati che abbiamo ottenuto in questa prima giornata di prove. Oggi ho utilizzato entrambi le mie moto ed ho lavorato molto per adattare il mio stile di guida alla mia nuova Ducati. All’inizio ho incontrato qualche difficoltà, ma già nel pomeriggio sono stato in grado di girare con un buon ritmo. Domani voglio lavorare maggiormente sulla parte elettronica a su alcuni aspetti della moto che possono essere migliorati. E’ stato il mio primo girono alla guida della mia nuova Ducati 1198 e devo dire che è un concetto di moto completamente nuovo per me, ma anche molto affascinante e che mi coinvolge molto. Questa moto ha un grosso potenziale e oggi abbiamo migliorato costantemente nei due turni di prove. Il team sta facendo un ottimo lavoro e voglio ringraziare tutto il mio staff per il loro prezioso aiuto. Credo in questo progetto e sono certo che abbiamo le capacità di ottenere degli ottimi risultati”.
Shane Byrne :”Pensavo di conoscere abbastanza bene le Ducati ma questa Ducati 1198 del team Althea è completamente differente da quella che ho usato lo scorso anno e la parte elettronica e diversa da qualsiasi altra moto io abbia guidato sino ad ora. Oggi abbiamo lavorato molto sull’elettronica ed all’inizio non è stato facile comprendere come utilizzarla al meglio. Stiamo cercando di concentrarci per fare ogni singolo passo nella giusta direzione. Oggi ho iniziato esattamente con lo stesso set up che ho utilizzato lo scorso anno su questa pista e successivamente abbiamo iniziato ad apportare alcune modifiche e a migliorare. Il mio team ha lavorato davvero bene. Sono molto felice e li voglio ringraziare tutti per il loro impegno. Domani partiremo da una buona base e proveremo molte cose nuove. Voglio lavorare sul set up della moto per essere più veloce e costante”.
Genesio Bevilacqua – Team General Manager :”Sono contento dei risultati odierni soprattutto perché ho visto un team compatto che ha lavorato con il giusto sistema e la giusta mentalità. Sono soddisfatto anche di come hanno lavorati i nostri piloti e dei loro risultati. Sono sicuro che domani proseguiranno il lavoro iniziato oggi e che si potranno ulteriormente migliorare”.

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Schuberth C3 Carbon

Suzuki GSX-R750 limited edition 25th anniversary