in ,

Brabus 900 Crawler: il super dune buggy

In occasione quest’anno dei suoi 45 anni di attività, la Brabus 900 Crawler nasce sulla base della Mercedes Classe G. 

Tempo di lettura: 2 minuti

Brabus 900 Crawler è una realizzazione firmata dal noto tuner tedesco. 

In occasione quest’anno dei suoi 45 anni di attività, la Brabus 900 Crawler nasce sulla base della Mercedes Classe G

Per l’occasione il tuner ha dato vita ad una vettura senza precedenti, del tutto particolare e realizzato con materiali innovativi.  

La vettura si caratterizza per i riferimenti alla Classe G, soprattutto nel frontale, mentre il resto della carrozzeria è del tutto nuovo e con ampia utilizzazione della fibra di carbonio. 

Brabus 900 Crawler è una super dune buggy

Si presenta senza portiere, finestrini e parabrezza e l’unica protezione è offerta dal tetto che poggia su una struttura con tubolari di ferro, verniciati in rosso.

Nel pieno rispetto della tradizione della Brabus, i passaruota sono maggiorati e sul cofano è stata posizionata un’ampia presa d ‘aria. La vettura  sembra pensata appositamente per il fuoristrada “pesante”, per via della sua notevole altezza da terra, ben 530 millimetri, per gli ammortizzatori regolabili e per i cerchi da 20 pollici Brabus Monoblock HD con pneumatici Maxxis Razr, pensati per l’off-road. 

Per tenere a bada  i cavalli a disposizione,  i dischi dei freni sono abbastanza grandi, misurando 400 mm anteriormente e 370 mm posteriormente.

Nell’abitacolo tutto è stato rimosso, e sostituito con altri materiali più leggeri. I sedili monoscocca sono in fibra di carbonio e rivestiti con un particolare tessuto, chiamato Silvertex, usato anche per l’arredamento delle barche. 

In nome della leggerezza, è stato eliminato anche il sistema MBUX, sostituito da un display unico che include il computer di bordo ed un navigatore  in grado di indicare anche le più difficili rotte desertiche.

Brabus 900 Crawler sarà prodotta in soli 15 esemplari

Un oggetto esclusivo sotto svariati aspetti, un modello unico, sicuramente concepito per essere apprezzato oltre continente, li dove non si hanno problemi di budget e di trovare infinite dune e deserti.

Prezzi a partire da circa 890.000 euro, personalizzazione esclusa, 

 

Leonardo Lasala
Ultimi post di Leonardo Lasala (vedi tutto)

Scritto da Leonardo Lasala

Giornalista pubblicista esperto in materia economica e finanziaria.
Docente in materia imprenditoriale in prestigiose scuole di management, si occupa per ReportMotori di tutto quanto è legato alle segmento elettrificate ed alle nuove tecnologie.

Abarth 695 Tributo 131 Rally

Abarth 695 Tributo 131 Rally: 180 cavalli di puro divertimento

Lotus Emira GT4

Lotus Emira GT4: una sportiva con V6 di derivazione Toyota