Menu

Nissan Skyline GT-R V-Spec II Nur

Nissan Skyline GT-R V-Spec II Nur è una vettura prodotta in soli 718 esemplari.

Ma l’esclusività del bolide giapponese non finisce qui, perché sono state realizzate ben 156 unità di Nissan Skyline GTR V-Spec II NUR con verniciatura Millennium Jade.

Nissan Skyline GT-R V-Spec II Nur

Una società di import-export in Giappone, la JDM Expo, ha messo in vendita uno dei 156 esemplari Millenium Jade del 2002  che presenta addirittura ancora i sedili ed altre parti della vettura coperte con la plastica protettiva e che ha percorso solo 362 km.

Questa Nissan Skyline GT-R V-Spec II Nur non ha nemmeno completato il rodaggio.

Acquistare oggi una vettura simile, pari al nuovo, significa fare un balzo indietro  nel tempo, ed  in un momento in cui le auto da collezione vedono il loro valore aumentare di giorno in giorno, di certo non sarà difficile trovare un acquirente per questa vettura, pur se offerta a 470 mila euro a salire.

I prezzi una Nissan Skyline GT-R sono, negli ultimi anni andati alle stelle, soprattutto per le versioni R34.

Ed infatti una rara GT-R M-Spec Nur, sempre con la carrozzeria verniciata in Millenium Jade, è stata venduta per la cifra record di 267 mila euro circa, in un’asta giapponese all’inizio di questo mese.

Il bolide giapponese in questione aveva percorso  6.817 km.

Basata sulla versione V-Spec, la GT-R V-Spec II Nur,  ha preso il nome dal Nurburgring e venne equipaggiata con una versione modificata della R34 GT-R, il leggendario RB26 2.6 litri biturbo sei cilindri in linea, con potenza aumentata a 330 CV.

La vettura ha anche beneficiato degli stessi aggiornamenti dei modelli V-Spec II minori, come sospensione più rigide per offrire il meglio in pista oltre ad  un impianto frenante maggiorato con dischi più grandi e  pinze monoblocco più performanti  ed il  cofano interamente realizzato in carbonio.

LA supercar giapponese oltre che protagonista in vari film e saghe televisive è anche la base perfette per elaborazioni che si spingono oltre l’immaginazione.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter