Menu

Nuova Nissan X-Trail contenuti da grande!

Nissan X Trail è stata  presentata negli Stati Uniti con il nome di Nissan Rogue.

In Europa dovrebbe arrivare con il nome di nuova Nissan X Trail , così come è successo con la versione precedente e si presenta con forme più forti  grazie anche alla mascherina a forma di V, molto più evidente per la robusta cornice cromata ed un abitacolo più  elegante ed  in linea con i tempi.

Nuova Nissan X-Trail

I gruppi ottici, a sviluppo orizzontale, sono più sottili e per la prima volta è possibile ordinare la vettura con la vernice bicolore.

Pianale evoluto sulla nuova Nissan X-Trail

La vettura  nasce sul pianale, più  evoluto, CMF-C/D nato dalla collaborazione fra Nissan, Renault e Mitsubishi e si presenta con una plancia moderna con uno schermo in posizione rialzata.

Al di sotto si trovano i tasti del climatizzatore con controlli separati per il guidatore ed il passeggero anteriore ed i passeggeri posteriori.

E’ presente l’head up display, la versione di AppleCarPlay senza fili, così come la ricarica wireless per lo smartphone e lo schermo da 12,3” per il cruscotto digitale.

Rispetto alla versione precedente non è prevista, almeno per il momento, la terza fila di sedili e quindi i posti sfruttabili sono cinque.

Un quattro cilindri da 184 cavalli per la nuova Nissan X-Trail

Il propulsore annunciato è il 4 cilindri di 2,5 litri capace di sviluppare una potenza di 184 CV con una coppia di 245 Nm; la trasmissione è assicurata da un cambio automatico Cvt a variazione continua di rapporto.

In base al fondo stradale è possibile impostare  diverse modalità di guida grazie al Drive Mode Selector scegliendo fra la modalità Standard, per la guida di tutti i giorni alla modalità Eco per risparmiare carburante fino alla modalità Sport per una guida prettamente sportiva.

Per le versioni 4×4  sono presenti i programmi Snow, per la guida sulla neve, e Off-road per il fuoristrada.

In dotazione alla vettura c’è il pacchetto Nissan ProPilot Assist che ingloba i sistemi di assistenza alla guida di secondo livello come il  regolatore di velocità adattativo, la frenata automatica e il monitoraggio dell’angolo cieco, il mantenimento della corsia, oltre agli abbaglianti automatici e all’assistente al parcheggio.

Nel Nissan ProPilot Assist  è compreso anche il sistema Spped Adjust by Route, che daà il suggerimento di ridurre la velocità prima di affrontare curve strette.

Giuseppe Lasala
redazione@reportmotori.it 

Giuseppe Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter