Menu

TKB 2017 GP La Mola: Piero Limonta con distacco su Donzelli, Rabbeni e Patrizi nel TKDB

Quarto appuntamento del Trofeo Kart Bannati , che in questa tappa viene affiancato per la prima volta del 2017 dal Trofeo Kart Diversamente Bannati.

Al “La Mola” di Rieti un inarrivabile Piero Limonta conquista la Champions e si rilancia in classifica, staccando Donzelli e la wild card Bongiovanni, dimostratosi subito competitivo. Nel TKDB sono stati Rabbeni e Patrizi a dividersi le vittorie delle due gare, con Rabbeni che conquista anche la classifica della giornata grazie alla seconda piazza ottenuta in Gara2. Andiamo ad analizzare i risultati della giornata.

Champions: Piero Limonta
Come già citato è Piero Limonta l’uomo da battere l’anno prossimo in quel di Rieti. Con un best di 1’00”757 Piero si è dimostrato estremamente costante, fiaccando la resistenza di Paolo Donzelli che si è dovuto accontentare della seconda piazza. Che per altro non era neanche sicura, vista la maiuscola prestazione di Gianni Bongiovanni , wild card per questa occasione che chiude il podio a soli 4 decimi da Donzelli. Considerando il livello dimostrato da Paolo fino ad ora, non si può che commentare con un sentito “Chapeau”. Discorso simile per Matteo Belletti, altra wild card, terminato quinto a un secondo e mezzo da Lele Favale.

Expert: Leopoldo De Fazio
Vincere la Expert non è mai una cosa semplice, quindi non possiamo esimerci dal complimentarci con Leopoldo De Fazio per il risultato ottenuto. Ma, come per i migliori piloti, ci attendevamo qualcosa di più in termini di classifica assoluta, vista soprattutto la competitività dimostrata da gennaio ad oggi. Poco male, siamo sicuri che De Fazio si rifarà alla prossima. Seconda piazza della Expert per Stefano Salemme, che invece conferma e migliora sempre la sua prestazione e sembra maturo per il passaggio nella top class, e lo stesso discorso si può fare per Carini che chiude il podio di categoria.

AMA: Manuel De Lellis
Ed è un Junior a centrare la vittoria nella categoria AMA: Manuel De Lellis conquista contestualmente il terzo gradino del podio per la classifica basata sulla sua età, ma se l’è dovuto davvero sudare questo risultato. Sono infatti solo 98 (novantotto) millesimi quelli che hanno diviso la Wild Card Massimo Consolo dalla vittoria e dallo scalzare Manuel dalla prima piazza, e sono solo altri 184 millesimi quelli che hanno diviso il terzo classificato Michele Albiero dalla seconda piazza. Che dire, una finale AMA davvero emozionante!

Chiodi: Maurizio Sini
È Maurizio Sini a conquistare l’ultima prima posizione disponibile per il TKB a “La Mola”, in questo caso proprio quella dei Chiodi. Bisogna fare un cenno al distacco però: Maurizio ha dato ben 22 secondi ad Andrea Castellano, dimostrando chiaramente che in questa occasione non ce n’era per nessuno. A spiegare questo fatto è un piccolo incidente di percorso: Maurizio ha rotto la catena durante la prefinale, altrimenti avrebbe potuto rientrare nella Champions… Dietro ad Andrea giunge terzo Vincenzo Castellone, mentre non terminano la gara Emanuele Venditti e Orlando Panici.

La Scuderia: Team Man In Black
La vittoria nella classifica delle scuderie per questa tappa va ad un nuovo team di quest’anno, il Man In Black. Provenienti da Napoli, Marco Coppola e Raffaele Adaggio si portano a casa il bottino più grande della giornata grazie alla presenza di entrambi i piloti nella classifica Champions, rispettivamente in nona e undicesima piazza.

Over, Under e Junior
Passando in rassegna le classifiche, vince chiaramente la Over Piero Limonta, seguito da Tonino Pierosara e Raffaele Adaggio, tutti presenti nella Champions. Per la Under è nuovamente Paolo Donzelli a vincere, questa volta davanti a Lele Favale e a Daniele Torriani , che ancora non riesce a riportarsi in cima al gruppo. Chiudiamo per il TKB con la Junior: vince Piero D’Onofrio, seconda piazza per Alessio Gianfelici e terza per Manuel De Lellis .

TKDB: Luca Rabbeni
Buona la prima per Luca Rabbeni, che con un primo ed un secondo posto conquista il bottino più alto della giornata nell’appuntamento inaugurale del Trofeo Kart Diversamente Bannati 2017. Guardando i distacchi si evince che non deve essere stata un impresa semplice: se Fabio Patrizi non avesse avuto problemi in Gara1 il finale sarebbe stato tutto tranne che scontato. Ma sono i risultati che contano, e Rabbeni guarda Rocchi (secondo) e Patrizi (terzo) dall’alto della prima posizione in classifica. Almeno per ora…

Per l’appuntamento da Rieti è tutto, prossima tappa il 14 maggio alla pista Holykart di Sulmona (AQ).

a cura di Alex Dibisceglia
Ufficio stampa TKB

ReporTMotori TV

Newsletter