in

Svelata la gamma completa della Giulia

Alfa Romeo Giulia QVFinalmente, a distanza di un anno da quando la casa del biscione ha svelato qui al Salone di Ginevra 2016, la potentissima Giulia Quadrifoglio , ecco arrivare la gamma completa della berlina torinese.

Cinque in totale gli allestimenti disponibili, dalla Giulia alla Super fino alla mostruosa Quadrifoglio con due allestimenti Business dedicati alle flotte aziendali, quello che si presenta per la berlina italiana è un grande consenso del pubblico.

Come c’è da aspettarsi da una vera Alfa Romeo, particolarmente potenti e performanti saranno i suoi motori: saranno sei le motorizzazioni disponibili, da 2,2 litri Diesel da 150 e 180 cavalli, al 2 litri a benzina da 200 cavalli abbinato ad un cambio automatico a 8 rapporti, per poi arrivare al mostruoso V6 da 2,9 litri e 510 cavalli !

In alfa Romeo si è lavorato molto sul contenimento del peso, basti pensare che sulla versione da 2,2 litri Diesel da 180 cavalli, il peso a secco è pari a 1.374 kg !
Discorso a parte merita la Quadrifoglio, dove grazie all’utilizzo di elementi in alluminio e dischi carpo-ceramici, il peso risulta di 1,524 kg con un rapporto peso potenza inferiore ai 3kg per cavallo .

Per i motori a benzina, oltre al conosciuto 2,9 litri V6 da 510 cavalli, arriva un motore da 2 litri interamente in alluminio con sistema elettroidraulico di attuazione valvole Multiair ed una interessante sovralimentazione 2 in 1 con l’iniezione diretta ad alta pressione, ben 200 bar !
La potenza totale di questo motore è di 200 cavalli, mentre la coppia massima di 300 Nm disponibile già a partire dai 1,750 giri consente rapidi sorpassi e riprese, merito anche del nuovo cambio automatico 8 marce .

Anche per le versioni Diesel della nuova Alfa Romeo Giulia è stato realizzato il 2.2 Diesel: il primo motore Diesel della storia di Alfa Romeo costruito interamente in alluminio. Questo quattro cilindri in linea è caratterizzato dal sistema d’iniezione di ultima generazione MultiJet II con Injection Rate Shaping (IRS) e pressioni d’esercizio di 2.000 bar. Il turbocompressore a geometria variabile ad attuazione elettrica  rappresenta lo stato dell’arte della meccanica e minimizza i tempi di risposta assicurando, nello stesso tempo, vantaggi in termini d’efficienza. I più raffinati livelli di comfort ed esperienza di guida sono inoltre garantiti dall’utilizzo del contralbero di equilibratura.
Sono disponibili due versioni, rispettivamente con potenza di 180 CV a 3.750 giri/min (coppia massima di 450 Nm a 1.750 giri/min) e 150 CV a 4.000 giri/min (380 nm a 1.500 giri/min). Per entrambe le configurazioni – abbinate alla trazione posteriore – sono disponibili il nuovo cambio automatico a 8 marce e, in alternativa, la trasmissione manuale a sei marce.

Curatissimi anche gli interni, sulla nuova Alfa Romeo Giulia debutta il sistema Connect 3D Nav da 8,8 pollici, sviluppato in collaborazione con la Magneti Marelli.
L’interfaccia uomo/macchina è facilitato dalla presenza di un Rotary Pad e dal display da 8,8 pollici: grazie alla tecnologia “ optical bonding “ il grado di leggibilità delle informazioni è pressoché perfetto.

Il Connect 3D Nav consente una completa connettività con tutti i dispositivi mobili (cellulari, smartphone, tablet con sistema operativo Apple iOS e Android). Oltre a poter effettuare chiamate telefoniche tramite connessione Bluetooth, in modalità “hands free”, il sistema di infotainment consente di riprodurre contenuti audio da device USB e da smartphone tramite tecnologia Bluetooth, oltre a gestire la radio digitale DAB e l’audio digitale Hi-FI. Infine, il sistema offre la funzione di navigazione con mappe ad alta risoluzione 3D ed elevata velocità nel calcolo degli itinerari, fruibile anche in assenza di segnale GPS grazie alla tecnologia Dead Reckoning, nonché la possibilità di aggiornamento delle mappe TomTom tramite USB, la visualizzazione delle informazioni relative allo stile di guida e l’evidenziazione della tipologia di assetto legato al selettore Alfa DNA/ Alfa DNA Pro.

Scritto da admin

Lamborghini Centenario

Porsche 911 R : manuale per puristi !