in ,

MotoGP Qatar – Vinales vince, secondo Zarco, terzo Bagnaia

Prima vittoria dell’anno in MotoGP in Qatar lungo il circuito di Losail per Maverick Vinales seguono Johann Zarco e Francesco Bagnaia

Tempo di lettura: 2 minuti

Inizia la MotoGP riparte dal Qatar, uno dei Campionati più belli di sempre

Nella prima gara della stagione, prima vittoria dell’anno in MotoGP per Maverick Vinales 

Il commento a caldo di Vinales del Team Monster Energy Yamaha è di quelli che lasciano pensare, il suo esclamare “siamo tornati” è la consapevolezza di esser nuovamente competitivo 

La grande bagarre a cui abbiamo assistito lungo il circuito di Losail, dimostra che quest’anno la MotoGP potrà riservare non poche sorprese.

MotoGP Qatar - Maverick Vinales

Non c’è un vero leader, visto che Marc Marquez è praticamente fuori ed il Dovi non è più in Ducati, ora le nuove leve ma anche piloti che hanno maturato esperienza, dovranno imporsi e dire la loro. 

Se nelle ultime due stagioni, in Qatar, la Ducati aveva dimostrato tutta la sua superiorità, oggi le cose cambiano, nonostante nelle qualifiche, Francesco Bagnaia (Ducati Lenovo Team) aveva conquistato la pole position

Tra i favoriti c’erano anche Jack Miller e Johann Zarco, nessuno si aspettava un exploit di Mavericks Vinales ed invece, nonostante sul lungo rettilineo la velocità delle Ducati Desmosedici era impressionante, il pilota Yamaha ha avuto la meglio.

C’è un fattore da considerare nella vittoria di Vinales nella prima gara dell’anno della stagione 2021 della MotoGP

E’ chiaro che l’assenza in squadra di Valentino Rossi può averlo spronato, non essendo più considerato una “seconda scelta” ma pilota di punta. 

Un primo round che lascia percepire come l’atmosfera all’interno del Team Monster Energy Yamaha sia notevolmente cambiata. 

A Losail del resto, Maverick è sempre stato fortissimo e già in passato aveva conquistato il gradino più alto del podio, così come Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. 

La Yamaha YZR-M1 sempre esser tornata quella di un tempo, affidabile, veloce e competitiva, certo siamo solo alla prima gara, con un Campionato lungo e combattuto ma le aspettative per un ritorno di fiamma ci sono tutte e questo non può che far bene ad uno spettacolo, ad una competizione, che anno dopo anno, dimostra di esser sempre più avvincente e combattutissima. 

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Toyota Yaris Cross Adventure

Toyota Yaris Cross Adventure – Pronta anche una limited edition

Lamborghini

Lamborghini – La futura Aventador potrebbe essere ibrida!