Menu

Ford Bronco 6×6 dal virtuale al reale?

Ford Bronco 6×6 è più che un semplice render!

Presentata da pochi giorni, la Ford Bronco è attualmente disponibile in tre diverse declinazioni, tutte con personalità, tutte finemente personalizzabili.

Ford Bronco 6x6

Oggi dunque per la casa dell’Ovale Blu si apre una nuova era, un segmento da anni non più esplorato e che rivive di una nuova enfasi.

Dal 1970 ad oggi, la storia del Ford Bronco continua…

Perché se attualmente ci sono ben tre diversi allestimenti per questa vettura, anche la variante 6×6 potrebbe non essere utopia, vista anche l’evoluzione nel tempo, della Mercedes-Benz Classe G.

Indimenticabile e sicuramente andata a ruba, nonostante un prezzo esclusivo ed alla portata di pochi, la Mercedes-AMG G63 6×6 un veicolo pazzesco, diventato ben presto un cult tra i personaggi dello spettacolo e collezionisti di tutto il mondo.

Così anche il nuovo veicolo da off-road di casa Ford potrebbe in futuro, dotarsi di una versione particolarmente aggressiva ed esclusiva.

La versione che vi mostriamo è ovviamente frutto di un render su photoshop ma sicuramente non dispiacerà a molti di Voi!

Ford Bronco 6×6 potrebbe realmente fare concorrenza…

Non c’è storia, così allestita e configurata, ha aggressività, esclusività e realmente sembra un mezzo lunare, del resto una realizzazione simile non sarebbe affatto male, vista anche l’opera di posizionamento che il brand tedesco dovrà fare per contrastare il dominio Jeep.

Perché parliamoci chiaro, la vera avversaria della Bronco è il Wrangler, vettura che oramai è diventata un mito, sia per via delle sue indiscusse capacità in off-road, sia perché si presta a mille opere di personalizzazione.

Dunque perché non ipotizzare, per un posizionamento ancora più in alto, un veicolo dotato di ben 6 ruote motrici, con un glorioso V8 preso in casa, in prestito ad una Shelby GT500 e non conoscere rivali?

Secondo noi, non è escluso che possa arrivare in futuro un veicolo simile, sta di fatto, che oggi Ford propone per la sua Bronco oltre 200 accessori: che sia solo l’inizio?

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter