Menu

Nuova Skoda Kodiaq 2020: arriva il plug-in hybrid!

Nuova Skoda Kodiaq 2020 sta per…

Dopo tre anni di presenza sul mercato, la Nuova Skoda Kodiaq con il suo resyling si presenta senza stravolgere il suo aspetto né in termini dimensionali, né in termini estetici.

Skoda Kodiaq 2020

La novità boema presenterà delle innovazioni nell’abitacolo e forse nella motorizzazione.

Dimensioni importanti per la nuova Skoda Kodiaq 2020

Sarà lunga sempre 4,70 mt, aspetto comunque imponente, con una nuova mascherina frontale ispirata agli ultimi modelli della Casa ceca.

I gruppi ottici adotteranno la tecnologia full LED sia anteriormente che posteriormente e nelle versioni top della gamma  potrebbero essere disponibili le luci Matrix LED.

Vistose modifiche si aspettano nell’abitacolo: innanzi tutto, su tutte le versioni sarà disponibile la strumentazione digitale ed un nuovo sistema di infotainment, probabilmente identico a quello già in dotazione alla Skoda Superb, con comandi vocali.

Il navigatore è posizionato al centro della plancia ed avrà la compatibilità con Apple CarPlay e con Android Auto.

ADAS di secondo livello per la nuova Skoda Kodiaq 2020

Migliorerà anche la dotazione dei sistemi di assistenza alla guida di secondo livello.

Il bagagliaio avrà una capacità di carico standard di 765 litri per passare a 2605 litri quando tutti i sedili, ad eccezione di quello del conducente, sono abbattuti.

Skoda Kodiaq 2020 Plug-In Hybrid…

La vera novità sarà data dalla motorizzazione perché potrebbe debuttare una versione Ibrida plug-in.

Al  propulsore a benzina 1.4 TSI ACT potrebbe essere abbinato un motore elettrico per una potenza combinata di 218 CV .

Il motore elettrico sarà supportato da un pacco batterie da 13 kWh che può garantire una autonomia di 50 km ad emissioni zero.

Sembra essere confermata la versione RS con il 2.0 TDI da 240 CV, ma si è in attesa di notizie più certe.

Qualità, sicurezza e finalmente anche immagine, queste le peculiarità di un SUV che si appresta a sbaragliare la concorrenza soprattutto grazie alla sua concretezza e contenuti.

 

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter