Menu

Honda Jazz Hybrid: una quarta generazione evoluta!

Honda Jazz ibrida arriva alla sua quarta generazione.

Il gruppo propulsore della nuova Honda Jazz sarà un i-VTEC 1.5 con distribuzione a doppio albero a camme (DOHC), unità abbinata a due motori elettrici alimentati da una batteria agli ioni di litio.

Honda Jazz Hybrid

La potenza massima che l’unità è in grado di generare è di 109 cv, con una coppia di 253 Nm ed un regime di rotazione di 13.300 giri/min.

La velocità massima raggiungibile sarà di 175 km/h con un tempo di accelerazione nel classico 0 – 100 km/h di 9,4 secondi.

Il motore elettrico che può spingere l’auto fino aduna velocità di 80 km/h.

L’unità termica è collegata ad un generatore che provvede alla ricarica della batteria quando quest’ultima si sta scaricando.

I programmi di guida del sistema e:HEV sono tre: modalità EV Drive, modalità Hybrid Drive e modalità Engine Drive.

Nella modalità EV Drive la batteria gli ioni di litio alimenta direttamente

L’unità elettrica; nella modalità Hybrid Drive l’unità a benzina alimenta il generatore elettrico che, a sua volta, fornisce energia al propulsore elettrico; nella modalità Engine Drive il motore 1.5 i-VTEC a benzina viene direttamente collegato alle ruote mediante una frizione “lock-up”, cioè quel particolare sistema meccanico che collega  la pompa con la turbina quando la velocità dell’auto è pari o superiore a 60 km/h; quando la frizione è impegnata il 100% della potenza viene trasferito attraverso il convertitore di coppia.

Per le caratteristiche dell’ibrido, la Honda Jazz è il primo modello Honda nel Vecchio continente con il logo “e:HEV”.

Ma l’attenzione su questa vettura scaturisce  dalla sua polivalenza e per lo spazio a disposizione e dei passeggeri e dei bagagli.

I sedili anteriori sono più larghi con un supporto a tappetino per  ridurre l’affaticamento durante i lunghi viaggi, così come le sedute posteriori che usufruiscono di una imbottitura più spessa.

I sedili posteriori sono totalmente ribaltabili grazie alla posizione del serbatoio che è stato posto sotto i sedili anteriori.

Rispetto alla versione precedente, sono sati rivisti ed aggiornati alcuni particolari come la mascherina ed i gruppi ottici anteriori, lo spoiler posteriore, il disegno dei cerchi ed i gruppi ottici posteriori.

Il tutto all’insegna del nuovo concetto “ Yoo no bi” della Honda, riconosce la bellezza negli oggetti di uso quotidiano perfezionati nel tempo ed ergonomicamente soddisfacenti.

La stessa filosofia la ritroviamo anche nell’abitacolo :nell’ uso di materiali idrorepellenti, nel rivestimento della plancia  più moderno, con al centro un display touch da 9” per la visualizzazione ed il controllo dell’infotainment oltre al quadro con schermo TFT da 7” a sviluppo orizzontale per non ridurre il campo visivo del conducente.

Nel normale assetto di marcia la capacità del bagagliaio è di 298 litri e con i sedili posteriori totalmente abbattuti può arrivare fino a 1.203 litri.

Relativamente alle dotazioni Adas sulla nuova Honda Jazz sono in dotazione  i sistemi integrati  “Honda Sensing”con una telecamera ad alta tecnologia con visibilità ambientale intorno all’auto compreso il riconoscimento della segnaletica stradale ed il riconoscimento di banchine senza cordolo.

Il sistema di infotainment è integrato con Android Auto ae Apple CarPlay disponibili con una semplice connessione wireless.

Nella gamma è prevista anche una versione  crossover, denominata “ Crossstar” con motore ibrido e con le stesse dotazioni della versione base.

Giuseppe Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter