Menu

Hyundai Kona Electric nuova produzione in Europa!

Hyundai Kona Electric si appresta ad essere prodotta anche in Europa.

E’ questa una decisione presa dalla Casa coreana, per ridurre i tempi di consegna della Hyundai Kona Electric in Europa.

Hyundai Kona Electric

Le richieste sul mercato hanno superato ogni più rosea aspettativa: solo in Europa nel corso del 2019 le vendite sono aumentate del 3,8% rispetto all’anno precedente, assestandosi sulle 536 mila unità

Un SUV totalmente elettrico

Lungo 4,18 mt, largo 1,80 mt ed alto 1,57 mt,  con un passo di 2,6 mt, ha le dimensioni

Ideali per muoversi nei centri abitati ed assicurare  nel contempo  quelle comodità che una cittadina deve fornire.

Il bagagliaio ha una capacità di base di 373 litri, che si riducono  a 332 litri se sono conservati in un apposito vano  i cavi da utilizzare durante la fase di ricarica.

La Nuova Hyundai Kona Electric, rispetto al modello precedente, ha il frontale con la calandra completamente chiusa, i gruppi ottici con luci diurne a LED, i cerchi da 17 pollici, e la possibilità di combinare sette colorazioni esterne con tre colori del tetto.

Nell’abitacolo, il nuovo head-up display proietta le informazioni più rilevanti: velocità, navigazione ed avvisi di sicurezza, e l’innovativo quadro strumenti da 7”  segnala costantemente la modalità di guida, il consumo  energetico ed il livello di carica della batteria.

La Hyundai Kona Electric è disponibile con due  diversi motori:  la versione da 39.2 kWh

Con velocità massima di 155 Km/h ed una autonomia fino a 289 km., oppure la versione da 64 kWh con una velocità massima di 167 km/h ed una autonomia di 449 km. con una sola ricarica. Questa versione  ha un tempo di accelerazione da 0 a 100 K/h di 7,6 secondi ed una ricarica standard della batteria di 9 h e 35 m.

Su questa vettura a propulsione totalmente elettrica, diversi sono i sistemi di sicurezza quali ad esempio:

  • Cruise Control adattivo con funzione Stop & Go ( ASCC)
  • Forward Collision- avoidance Assist (FCA)
  • Rear – Cross Traffic Collision Warning (RCCW)
  • Sistema di mantenimento al centro della carreggiata (LFA)
  • Sistema di mantenimento attivo della carreggiata (LKA)
  • Blind Spot Detection (BSD)

 Il sistema ASCC consente di mantenere una distanza preimpostata dal veicolo che precede, aumentando o diminuendo la velocità secondo le condizioni del traffico; il sistema FCA aiuta a evitare tamponamenti e, se necessario, frena per evitare o limitare le conseguenze di una collisione.

Il sistema RCCW, con l’aiuto di due sensori, aiuta a ridurre il rischio di collisione quando si esce da un parcheggio, avvisando dell’arrivo di un altro veicolo; il sistema LFA è un innovativo sistema di mantenimento al centro della carreggiata quando si viaggia in autostrada e, quando è attivato usa la telecamera anteriore per mantenere il veicolo al centro della carreggiata.

Troviamo ancora il sistema LKA, che usando la telecamera anteriore riesce a monitorare le linee della carreggiata e, se necessario, agisce sullo sterzo per riportare la vettura all’interno della corsia. Ed in ultimo troviamo il BSD, coiè il sistema che segnala visivamente la presenza di veicoli nell’angolo cieco e se viene inserito l’indicatore di direzione in una situazione non sicura, interviene con un segnale acustico.

Certo, per un “piccolo” SUV la dotazione non è male.

ReporTMotori TV

Newsletter