Menu

Porsche 935: il ritorno di un mito delle corse

porsche 935

Porsche ha presentato la nuova 935 in occasione dello storico evento motoristico “Rennsport Reunion” presso il circuito di Laguna Seca, in California.

La vettura spinta dal un motore da 515 kW (700 CV) con una carrozzeria che ricorda la leggendaria Porsche 935/78 sarà prodotto in un numero limitato: solo 77 unità.

“Questa vettura spettacolare è un regalo di compleanno di Porsche Motorsport ai fan di tutto il mondo”, afferma il Frank-Steffen Walliser, vicepresidente Motorsport e GT Cars. “Poiché l’auto non è omologata, ingegneri e designer non hanno dovuto seguire le solite regole e quindi hanno avuto libertà nello sviluppo.”

La tecnologia di questa autentica macchina da corsa, auto ideata per gareggiare in occasione di eventi sportivi ed allenamento in pista dei piloti, si basa sulla meccanica della 911 GT2 RS.

Così come la sua antenata, la maggior parte della sua carrozzeria è stata realizzata in materiale composito e fibra di carbonio.è stata sostituita o integrata da parti composite in fibra di carbonio (CFRP).

Porsche 935 raggiunge una lunghezza di 4,87 metri per 2,03 metri di larghezza.

La spettacolare aerodinamica è uno sviluppo completamente nuovo e rende omaggio alla vettura da corsa Porsche 935/78 Le Mans, che i fan hanno soprannominato “Moby Dick” per la sua forma allungata, carene massicce e colore di base bianco.

Le distintive prese d’aria sui passaruota delle carenature anteriori, presenti anche sulle GT3 e 911 GT3 R, aumentano il carico aerodinamico sull’asse anteriore.

Con una larghezza di 1,9 metri ed una profondità di 400 mm, l’ala posteriore assicura un notevole carico aerodinamico.

Molti dettagli della carrozzeria sono un autentico omaggio alle storiche vetture da corsa del marchio tedesco: cerchi aerodinamici e carenati ( 935/78  ),luci posteriori a LED posizionati a ridosso dell’ala posteriore, esattamente come accadeva sulla 919 Hybrid LMP1.

Gli specchietti laterali provengono dall’attuale 911 RSR vincitrice di Le Mans, ed i terminali di scarico in titanio, modellati, ricordano quelli della Porsche 908 del 1968.

Questi riferimenti sono presenti anche nell’abitacolo e plancia.

Il pomello sulla leva del cambio ha un design in legno laminato e ricorda vetture quali la 917, la 909 Bergspyder e la Carrera GT.

Il volante in carbonio e il display a colori dietro di esso sono stati presi dalla 911 GT3 R del 2019.

Un’enorme gabbia di sicurezza combinata con un sedile avvolgente da corsa e un’imbracatura di sicurezza a sei punti garantiscono la massima sicurezza.

Un secondo posto per il passeggero è disponibile come optional.

L’aria condizionata fornisce un raffreddamento ottimale degli interni.

La nuova Porsche 935 è equipaggiata con un sei cilindri bi-turbo da 3,8 litri, lo stesso presente sulla 911 GT2 RS legale.

La potenza viene trasferita alle ruote posteriore tramite un cambio a sette marce (PDK).

Come nei modelli stradali GT della 911, sono presenti i paddles al volante!

La perfetta distribuzione del peso garantisce eccellenti prestazioni in trazione e frenata.

Le pinze da corsa monoblocco in alluminio a sei pistoncini sull’assale anteriore in combinazione con dischi freno in acciaio ventilati internamente e scanalati con un diametro di 380 millimetri forniscono eccellenti valori di decelerazione sull’asse anteriore.

L’assale posteriore è dotato di pinze a quattro pistoncini e dischi da 355 millimetri.

Come la 911 GT2 RS omologata per la strada, la Porsche 935 da 1.380 chilogrammi è dotata di PSM (Porsche Stability Management) che include il controllo della trazione e un sistema di frenata antibloccaggio (ABS).

Grazie ad appositi interruttori, questi sistemi possono essere singolarmente regolati e disattivati, a seconda delle situazioni di guida e delle esigenze dei piloti.

La nuova Porsche 935 può essere ordinata ad un prezzo di circa 700.000 Euro iva esclusa, le prime consegne sono già partite dal mese di Giugno.

 

ReporTMotori TV

Newsletter