Menu

Nuova BMW Serie 5 : ad un passo dalla guida autonoma

Ha un look totalmente inedito eppure sin dal primo sguardo si capisce subito che è una BMW, vuoi per le sue proporzioni, vuoi per quelle scelte stilistiche, a cominciare dal terzo finestrino, un particolare in pieno stile Hofmeister :  la nuova BMW Serie 5 è realmente un salto in avanti, perché racchiude in un abito elegante e sportivo, quanto di più tecnologico attualmente l’industria automobilistica è in grado di offrire.

Sono oltre 7,6 milioni le BMW Serie 5 vendute nel mondo, un successo che testimonia quanto la vettura tedesca abbia interpretato nei suoi vari step evolutivi l’esigenza di una clientela business.

La settima generazione di BMW Serie 5 rompe nettamente con il passato, pur mantenendo quel family feeling tradizionale che la rende subito riconducibile alla famiglia del celebre marchio del doppio rene.

Sono oltre 100 i kg in meno rispetto alla serie precedente, un traguardo reso possibile grazie all’utilizzo di acciai ad alta resistenza, ne deriva dunque non solo una scocca resistente alle torsioni, ma anche un baricentro basso che dona agilità ad un corpo macchina che sfiora i 5 metri di lunghezza.

I tecnici bavaresi hanno a lungo lavorato sull’efficienza della vettura, non solo rendendola notevolmente più leggera ma anche più aerodinamica, grazie ad una serie di novità stilistiche e tecniche che hanno reso possibile il raggiungimento del valore record per quanto riguarda il coefficiente di penetrazione aerodinamica, solo 0,22 .

Sportiva ma di classe
Uno sguardo tecnologico, reso possibile grazie all’adozione di nuovi proiettori a LED, una tecnologia che può essere, a richiesta, arricchita dai fari adattivi con BMW Selective Team , con portata della luce fino a 500 metri. I LED regnano sovrani anche al posteriore, del resto una berlina così moderna merita solo soluzioni esclusive e tecnologiche.
Per la prima volta una BMW Serie 5 , è dotata di regolazione attiva delle prese d’aria del radiatore: quando aumenta il fabbisogno d’aria del propulsore, il sistema apre le alette del doppio rene favorendo il maggior passaggio d’aria.
A ridosso dei passaruota anteriori, spiccano le prese d’aria Air Curtain , soluzione aerodinamica che ha lo scopo di ridurre le turbolenze che si creano all’interno dei passaruota, favorendo il passaggio dell’aria in tutta la zona del sottoscocca.
A richiesta sono disponibili cerchi da 17 a 20 pollici e 21 vernici comprese sei BMW Individual e due BMW Individual Frozen .
Al fine di ridurre il peso, cofano motore, bagagliaio, supporti motore, tetto e portiere sono in alluminio, ogni porta pesa solo sei chili, il tutto ha reso possibile un abbassamento notevole del baricentro della vettura.
Grande attenzione si è posta anche nell’alleggerimento degli organi meccanici, il freno di stazionamento è integrato nelle pinze posteriori, riducendone di ulteriori 3 kg il peso complessivo.
Sulla nuova BMW Serie 5 per la prima volta il cofano bagagliaio è interamente in alluminio, un plus che ha consentito rispetto alla precedente versione, un risparmio di 4,2 chilogrammi.
Il cofano motore è attivo ed in caso di collisone con un pedone, la presenza di attuatori pirotecnici integrati nelle cerniere e serrature di sollevamento, contribuiscono alla deformazione programmata del cofano.

Una nuova famiglia di motori TwinPower Turbo
Nuovi propulsori, nuovi motori che sfruttando la presenza del turbo, la nuova BMW Serie 5 guadagna in potenza ed efficienza, grazie alla famiglia di motori BMW EfficientDynamics , cuori realizzati interamente in alluminio ed in linea con la normativa antinquinamento Euro 6.
Sui motori a benzina, la presenza del sistema TwinScroll favorisce potenza e coppia, il sistema di fasatura variabile degli alberi a camme Doppio Vanos unitamente alla fasatura variabile Valvetronic ed all’ iniezione elettronica diretta Common-Rail da 2.500 bar, permette una notevole riduzione dei consumi.
Il nuovo 4 cilindri 2 litri delle 530i sostituisce il precedente 528i: eroga una potenza massima di 252 cavalli e ben 350 Nm di coppia massima, valori che permettono alla 530i di raggiungere i 100 km/h con partenza da fermo in soli 6,2 secondi ed una velocità massima di 250 km/h.
La BMW 540i punta sulle performance elevatissime grazie al suo motore, un sei cilindri in linea da 3 litri di cilindrata e ben 340 cavalli con 450 Nm di coppia massima; lo 0-100 km/h avviene in 5,1 secondi valore che scende a 4,8 secondi in presenza della trazione integrale xDrive.
Per le motorizzazioni Diesel, la BMW 520d punta sul 4 cilindri in linea da 190 cavalli e 400 Nm di coppia massima (0-100 in 7,7 secondi e 237 km/h di velocità massima), mentre la 530d grazie alla tecnologia BMW TwinPower Turbo arriva ad erogare una potenza massima di 265 cavalli e 620 Nm di coppia massima (0-100 in 5,7 secondi e velocità massima di 250 km/h autolimitata).

Guida semi automatizzata e sicura
La nuova BMW Serie 5 punta diritto al futuro grazie alla presenza di una serie di telecamere stereo che unitamente all’azione di sensori radar e a ultrasuoni, osservano costantemente tutto ciò che accade attorno alla vettura, adeguando non solo il comportamento dinamico della vettura ma prevenendo possibili incidenti. Il dispositivo di regolazione attiva della velocità Active Control ACC, viene offerto come optional e permette unitamente all’ Assistente allo sterzo e mantenimento corsia, alla nuova BMW Serie 5 , di raggiungere una sicurezza di marcia mai vista prima. Il sistema funziona fino ad una velocità massima di 210 km/h.
Rivista anche la funzione Auto Start&Stop, ora in caso di attraversamento di un incrocio o percorso stradale particolarmente affollato, il sistema agisce di conseguenza in funzione del traffico e della strada.
Innovativo è anche la ricerca intelligente del parcheggio (On-Street Parking Information), tecnologia purtroppo non presente sulle vetture importate in Italia, mentre un optional particolarmente innovativo è il Remote Parking : attraverso una chiave digitale è possibile comandare la vettura, accendendo la vettura e comandando un suo possibile spostamento, in modo da favorire il parcheggio in spazi stretti.
Utile è anche l’ head up display, ora del 70% maggiore, in termini di dimensioni, rispetto a quello presente sulla sesta gerazione di Serie 5, un dispositivo che riporta fedelmente la velocità, navigatore e segnali stradali.

Uno schermo centrale fino a 10,25 pollici
E’ la novità più scottante presente all’interno dell’abitacolo della nuova BMW Serie 5 , il nuovo schermo riporta, attraverso sei icone predefinite e riprogrammabili, informazioni chiare e facilmente leggibili grazie ad un monitor ad altissima definizione da 10,25 pollici. L’ iDrive Controller è intuitivo, supporta anche i comandi gestuali ed a sfioramento. Le icone sono facilmente personalizzabili dal guidatore e permettono di tenere sotto controllo ogni parametro vitale ed informativo del veicolo.

Prova su strada
Percorreremo in due giorni circa 300 km a bordo della nuova BMW Serie 5 , una 530d xDrive allestimento M Sport, una berlina fantastica per come riesce, con la sua enorme mole tecnologica, a coinvolgere il guidatore in ogni chilometro percorso, rendendolo realmente al centro della sua sicurezza, grazie ad una serie di radar e telecamere che danno la chiara sensazione di come oramai la vettura è padrone dell’ambiente circostante.
Partiamo dal motore, il sei cilindri in linea, turbo, da 265 cavalli e 620 Nm di coppia massima è un capolavoro della tecnologia motoristica, silenzioso, pronto nello scaricare tutta la sua potenza, elastico, docile nell’erogare la sua notevole cavalleria, complice anche un cambio doppia frizione veloce e pronto ad assecondare il temperamento sportivo del propulsore.
La tenuta è qualcosa di impressionante, l’assetto ribassato della 530d xDrive da noi provata ( presente allestimento M Sport), asseconda alla perfezione ogni comando del pilota.
I quasi 5 metri di lunghezza della berlina non sono minimamente percepibili anche percorrendo tornanti stretti, le ruote posteriori sterzanti accorciano di fatto il passo, rendendo la vettura agilissima.
Nell’abitacolo regna il silenzio ed il comfort, i sedili offrono un alto contenimento laterale del corpo, il volante a tre razze offre una corona, in pelle, generosamente imbottita. Il climatizzatore bizona è rapidissimo nel portare l’abitacolo alla temperatura prescelta, il sistema centrale grazie all’ iDrive Controller è intuitivo, forse solo i comandi gestuali richiedono un minimo di assuefazione.
Ma veniamo alla guida semi autonoma, è pazzesco il livello tecnologico raggiunto, la vettura mantiene, una volta inserito l’ ACC ed il sistema di controllo della sterzata, la careggiata, curvando ed agendo in piena autonomia, il tutto in piena sicurezza.
La nuova BMW Serie 5 merita il massimo dei voti per sicurezza, tecnologia e stile, ora alla concorrenza proporre qualcosa di ulteriormente tecnologico e innovativo, una sfida difficile ma sicuramente affrontabile…

a cura di Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter