Menu

Nuova Renault Scenic

Nuova Renault ScenicVenti lunghi anni di successi, una storia incredibile quella della Renault Scenic , una monovolume che ha lanciato una nuova tipologia di vetture e che oggi si appresta a presentarsi al grande pubblico con la sua quarta generazione .

Cambiano le forme, le dimensioni, il peso ed i contenuti, impossibile pensare come lungo questi due decenni la tecnologia nel campo automobilistico non abbia fatto passi da gigante e così, se guardiamo indietro ed osserviamo quella vetture che nel 1999 appariva come un qualcosa di rivoluzionario, oggi la nuova Renault Scenic sembra volerne ripetere le gesta.

Nel corso degli anni le monovolume sono state affiancate dai crossover, la moda è cambiata, così anche i volumi di vendita per queste tipologie di vetture sono diminuiti , quale miglior occasione per la casa automobilistica francese se non quella di proporre una monovolume che tendesse al crossover:  la nuova Renault Scenic incarna alla perfezione questa tendenza.

Il design di Patrick Laquement , Direttore del Design di Renault all’epoca in cui debuttò al Salone di Francoforte nel 1991 la Megane Scenic , viene interpretato in chiave moderna rispondendo a tutti quei nuovi canoni stilistici ora in voga. Sicurezza ed innovazione, design futuristico ma anche abitabilità, la nuova Renault Scenic riporta in auge il termine inglese di “panoramico” proponendo una nuova esperienza ricca di innovazione, con una particolare attenzione alla tecnologia .

Negli anni ’90 dalla Twingo alla Espace passando per la Scenic , la Renault propose sempre veicoli innovativi, tutti con un’architettura rivoluzionaria, tutti votati ad una perfetta visibilità, ad un ottimale intrattenimento dei passeggeri.
Nella seconda generazione di Renault Scenic è lampante come il salto tecnologico verso il futuro sia concreto, nel 2003, la Scenic è la prima monovolume a dotarsi di console centrale scorrevole, sedile passeggero ribaltabile a tavolino e portaoggetti funzionale. La Scenic II adotta il freno di stazionamento automatico, i fari al bixeno, il regolatore / limitatore di velocità ed il sistema di assistenza al parcheggio.

Nella terza generazione generazione, nel 2009, la Renault Scenic fu presentata in anteprima al Salone dell’Automobile di Ginevra, tutta la tecnologia di bordo presente nella passata generazione veniva esaltata da una crescita stilistica della carrozzeria ed abitacolo, avvicinandosi all’elegante e pulito design di oggi.

Sono state oltre 472.000 le Renault Scenic vendute in Italia, 5 milioni quelle vendute in Europa, alla sua quarta generazione, Renault Scenic si rivoluziona.

Il design della nuova Renault Scenic è chiaramente ispirato a quello della Conceptcar R-Space, compresi i bellissimi cerchi da 20 pollici, di serie su tutte le versioni. Aumentata anche l’altezza del veicolo così come l’altezza da terra, mentre il cofano motore ora è sensibilmente più corto, perché il giusto mix tra monovolume e crossover è dettata dagli sbalzi della carrozzeria.

Nella zona anteriore i fari presentano il classico disegno a C , come accessorio sono disponibili i LED Pure Vision, mentre per i gruppi ottici posteriori l’effetto 3D dei fari è amplificato dalla tecnologia Edge Light .
Nello spazioso abitacolo la plancia presenta soluzioni di continuità con le portiere mentre la console centrale scorrevole rappresenta un altro plus di un modello totalmente nuovo ed innovativo.

Il tablet da 8,7 pollici con tecnologia R-Link 2 viene offerto di serie e permette una configurazione pressoché totale della vettura ed è provvisto di sistema di riconoscimento vocale per navigatore, telefono, applicazioni e radio.
L’ Head Up Display favorisce la sicurezza del guidatore in ogni condizione di marcia: la sicurezza ed il comfort del conducente sono favorite da una perfetta visibilità delle indicazioni di bordo, consentendo al pilota di non distogliere lo sguardo dalla strada.

Dal punto di vista della sicurezza la nuova Renault Scenic ha di serie il sistema della frenata di emergenza attiva con riconoscimento dei pedoni, un dispositivo che funziona ad una velocità compresa dai 7 ai 60 km/h.

La commercializzazione inizierà ad Ottobre 2016, prezzi ancora da definire.

ReporTMotori TV

Newsletter