in

Opel Mokka X

Opel Mokka XEra il 2012 quando la Opel lancio sul mercato quello che sarebbe diventato uno dei SUV compatti più desiderati: da allora, in quasi 4 anni di vita, la Opel Mokka ha raggiunto la soglia delle 500.000 unità ordinate in Europa, diventando di fatto uno dei più desiderati del segmento .

Arriva ora una nuova versione destinata a conquistare chi ama la sportività ma anche la tecnologia, la nuova Opel Mokka X sarà dotato di una carrozzeria aggressiva con interni votati al comfort ed all’intrattenimento.

La Opel Mokka X si caratterizza per una linea aggressiva, con la griglia anteriore a forma di ala e le luci diurne a LED, mentre al posteriore una doppia ala posta nei gruppi ottici posteriori, disponibili quest’ultimi anche con tecnologia a LED, contribuisce a rendere possente un retro tipicamente SUV .

I fati anteriori sono dotati dell’Adaptive Forward Lighting, un sistema che adatta automaticamente il fascio luce anteriore a seconda delle condizioni di guida al fine di avere la massima visibilità possibile senza accecare gli altri guidatori.
Sono ben nove le funzioni di illuminazione, dal country light ideale per le strade extraurbane al cornering light che prevede la luce statica in curva.
Ovviamente il sistema a LED sostituisce il precedente bi-xenon e consente non solo un vantaggio visivo ma risulta anche più veloce e preciso ed affidabile nel tempo .

Nuovi gli interni, con il cruscotto completamente nuovo, di chiara ispirazione Opel Astra, mentre la consolle centrale ospita uno schermo touch screen da 7 o 8 pollici di nuova generazione .
Immancabile è il sistema Opel OnStar, inoltre su Opel Mokka X debuttano due sistemi di infotainment IntelliLink .
Presente anche il sistema Keyless Open and Start, per aprire e chiudere a vetture sarà sufficiente tenere in tasca o in borsa la chiave e toccare una delle maniglie o bagaglio.

La gamma delle motorizzazioni si amplia grazie all’ingresso di un nuovo motore turbo benzina da 1,4 litri e 152 cavalli: dotato di sistema Start & Stop, sarà disponibile in abbinamento ad un cambio automatico a sei velocità .

La trazione integrale è dotata di frizione elettromagnetica a dichi multipli: quando l’asfalto presenta condizioni di scarsa aderenza, il sistema varia la trazione e senza soluzioni di continuità passa dal 100% di trazione sull’anteriore fino ad un 50 e 50 diviso tra asse anteriore e posteriore .

Scritto da admin

Ferrari GTC4Lusso

Test drive A45 AMG: bella e possibile!