Menu

Ad Aragon il vero vincitore è Pedrosa ?

Dani Pedrosa Aragon 2015Sentirsi il motore di una Yamaha YZR-M1 sul collo, vedere un nove volte Campione del Mondo MotoGP esser puntualmente alle spalle e sferrare attacchi a suon di staccate e sorpassi, Dani Pedrosa racconta la sua incredibile gara al Motorland Aragon e dalle sue espressioni si capisce la sua meraviglia .

Molti lo davano per spacciato , tanti sono coloro che spesso si sono chiesti se Dani Pedrosa era in grado di sopportare un compagno di squadra del calibro di Marc Marquez ma la risposta del pilota spagnolo è stata di poche parole e molti fatti.

Ha praticamente annullato ogni attacco di Valentino Rossi e mantenuto , saldamente e con grandissima grinta , la seconda posizione fino alla bandiera a scacchi, sebbene un Jorge Lorenzo perfetto , oggi è lui il vero Campione di Aragon !

Dani Pedrosa : ” Dovevo esser prudente nei primi tre o quattro giri e, una volta trovato un buon feeling con il pneumatico anteriore, ho iniziato a imporre il mio ritmo, visto che Lorenzo era ormai scappato via. Ma Valentino è arrivato forte dalla retrovie come fa ogni domenica, ed è stato per molti giri dietro di me. Potevo distintamente sentire il suo motore ad ogni curva. Era molto veloce, ma non ero sicuro di quale fossero i suoi punti forti. Da quel momento ho capito che era pronto per la battaglia. Oggi sono stato in grado di fare delle belle manovre, avevo un buon controllo in sella alla moto. Anche se non ero il più veloce, la controllavo molto bene, così ho potuto fare alcuni cambi di traiettoria e attaccare quando lui mi sorpassava: era sempre pronto a sferrare il suo attacco.
Nell’ultimo giro si sono viste una serie di manovre difficili, da parte di entrambi, ma al finale sono stato capace di stare davanti. Sono felice perché le ultime gare sono state difficili, ma oggi anche se non ero il più veloce, ho avuto un buon feeling e mi sono divertito moltissimo in gara”.

ReporTMotori TV

Newsletter