in

90 anni di passione Alfa Romeo

Tempo di lettura: 2 minuti

Nuova Alfa Romeo GiuliaEra il 1925, e per l’esattezza il 6 Settembre, quando in occasione del Gran Premio di Italia, presso l’Autodromo Nazionale di Monza, una Alfa Romeo P2, la prima vettura da competizione della casa del biscione ideata da Vittorio Jano e guidata da Gastone Brilli-Peri.

Una vittoria incredibile per l’Alfa Romeo, con un tempo record di 5 ore, 14 minuti e 33 secondi ed una velocità media di oltre 152 km/h, la P2 si aggiudicò il Campionato del Mondo Automobilistico .

Sono trascorsi esattamente 90 da quella estenuante gara, da quella vittoria che segno l’inizio di una grande epoca sportiva per il marchio Alfa Romeo.

Per celebrare un così importante anniversario, il 6 Settembre in occasione del Gran Premio di Italia che si svolgerà sul circuito di Monza, l’Alfa Romeo allestirà all’ingresso un’area espositiva dove il pubblico potrà apprezzare da vicino la nuova Giulia Quadrifoglio, la Giulietta Sprint Speciale, la 4C Spider e la MiTo Racer.

Ma non finisce qui, grazie ad uno speciale visore, gli ospiti potranno salire a bordo dell’Alfa Romeo 4C e vivere attraverso la realtà virtuale, le prestazioni di una vettura nata per entusiasmare su strada e tra i cordoli .

Per gli amanti della fotografia saranno esposti anche 5 pannelli fotografici con su le immagini di piloti del calibro di Gastone Brilli Peri su “P2” (6 settembre 1925), Giuseppe “Nino” Farina su Alfetta 158 (3 settembre 1950), Andrea de Adamich e Alessandro Arcioni su Giulia TI Super (19 marzo 1965), Andrea de Adamich e Teodoro Zeccoli su Giulia GTA (20 marzo 1966) e Arturo Merzario e Jacques Laffite su 33 TT 12 (20 aprile 1975).

Scritto da admin

Sicurezza Ford da 5 stelle Euro NCAP

Mercedes-AMG C 63 Coupé Edition 1