in

Hayden guarda Silverstone

Tempo di lettura: < 1 minuto

Nicky Hayden ha sofferto un fine settimana di prove che non gli ha consentito sfruttare completamente le ultime novità introdotte sulla GP11. La Ducati sta lavorando su molti progetti, per consentire ai suoi piloti della MotoGP si poter combattere ad armi pari con i centauri della Honda.  Rispetto ai test invernali la Ducati Desmosedici GP11 è progredita, ma c’è ancora un lungo lavoro da fare perchè Valentino Rossi e Nicky Hayden meritano senza ombra di dubbio la possibilità di poter lottare per il podio.

Nicky Hayden (Ducati Marlboro Team) 8°
“Credevo di poter far meglio di ottavo. Sono partito bene e le gomme sono state subito efficaci e per questo, nei primi due giri, ho pensato che oggi avremmo ottenuto un buon risultato. Invece abbiamo consumato velocemente le gomme e la moto ha cominciato a scivolare molto presto, specialmente nei curvoni lunghi. Avevamo alcune cose che avremmo voluto provare nel warm-up ma è piovuto e abbiamo preferito non rischiarle in gara. Per il resto invece la moto andava davvero bene quindi non siamo entusiasti del risultato. La prossima gara è domenica prossima quindi cercheremo di far tesoro dell’esperienza e di far meglio a Silverstone”

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Skoda conquista il Rally di Yalta

Haslam punta su Misano