Menu

Nuove versioni con motore 1.2 TSI 105 CV per la Seat Leon ed Altea

L’offerta dei propulsori riservati a Leon e Altea è ancora più ampia, con l’introduzione del motore 1.2 TSI 105 CV con cambio manuale a 6 marce; una meccanica che, oltre a fornire grandi prestazioni, rappresenta un salto di qualità sul fronte della riduzione di consumi ed emissioni garantendo prestazioni eccellenti in ogni situazione. Il nuovo propulsore sostituisce l’1.6 102 CV e sarà disponibile in abbinamento agli allestimenti Reference e Style.
Sia la Leon che la famiglia Altea continuano il programma di rinnovamento delle rispettive gamme propulsori considerando che, dopo l’introduzione delle versioni con motore 1.6 TDI CR 105 CV (Ecomotive, con cambio manuale e DSG a 7 rapporti per la Leon, la Altea e la Altea XL), si aggiunge ora una nuova variante a benzina, a conferma della linea adottata dalla Casa spagnola nel ridurre drasticamente consumi ed emissioni.
Si tratta di un quattro cilindri di 1.197 cm3 con cambio a sei marce, iniezione diretta e turbocompressore con intercooler e coppia massima di 175 Nm tra 1.550 e 4.100 giri.
Nel caso della Leon, le prestazioni sono sensibilmente superiori rispetto a quelle offerte dal motore precedente mentre consumi ed emissioni si riducono di oltre il 20%, con soltanto 5,7 l di carburante ogni 100 km nel ciclo combinato (rispetto ai 7,2 l/100 km dell’1.6 102 CV) ed emissioni di CO2 di 132 g/km (anziché 169 g/km della versione precedente).
Per la gamma Altea, con il nuovo propulsore i consumi nel ciclo combinato sono pari a 5,9 l/100 km (rispetto ai 7,3 l/100 km per la Altea e ai 7,5 l/100 km per la Altea XL del precedente 1.6 102 CV). Altrettanto drastica la riduzione delle emissioni, che passano dai 173 g/km e 178 g/km per Altea e Altea XL con motore 1.6 102 CV ai 139 g/km di emissioni di CO2 del nuovo propulsore 1.2 TSI 105 CV, per una riduzione complessiva pari a quasi il 27%.
L’introduzione dell’1.2 TSI 105 CV rende la gamma motorizzazioni della Leon e della Altea più omogenea e completa considerando che, per prestazioni e consumi, si colloca a livello intermedio tra l’1.4 85 CV e l’1.4 TSI 125 CV.
Questo quattro cilindri è dotato di un sistema a iniezione diretta e di un turbo dalla tecnologia avanzata con intercooler integrato nel collettore di aspirazione. Con due valvole per cilindro, è stato concepito per ridurre al minimo gli attriti, il tempo di riscaldamento e il peso. Senza considerare gli elementi periferici, infatti, pesa soltanto 89,5 chilogrammi.
La strategia di “downsizing” applicata al propulsore 1.2 TSI è garanzia di elevate prestazioni e, al tempo stesso, di contenimento dei consumi. Il piccolo motore turbo ha una potenza di 105 CV ed eroga una coppia massima di 175 Nm già a 1.550 giri, mantenendola costante fino ai 4.100 giri.
L’erogazione di potenza costante su un’ampia gamma di regimi conferisce alla vettura un’accelerazione uniforme, che si traduce in un autentico piacere di guida e in un eccellente comportamento su strada grazie all’abbinamento con il cambio a sei rapporti.
In questo caso la differenza con il motore 1.6 102 CV è sostanziale. Le versioni precedenti (sia per la Leon che per la Altea) raggiungevano la potenza e la coppia massima di 148 Nm rispettivamente a 5.600 giri e 3.800 giri.
Le dimensioni del turbocompressore sono state ottimizzate per ridurne le inerzie e, grazie al nuovo sistema di gestione elettronica, è stato possibile ridurre l’usura e il tempo di riscaldamento del catalizzatore, necessario per il rispetto della normativa Euro 5 sulle emissioni. Inoltre, la velocità massima di rotazione è di 5.900 giri al minuto e la pressione massima di sovralimentazione è di 2 bar. Grazie a tutte le caratteristiche precedentemente elencate, la risposta in accelerazione è istantanea in ogni momento.
Sulla Leon, il propulsore 1.2 TSI consente di raggiungere la velocità massima di 187 km/h, passando da 0 a 100 in 10,9 secondi e percorre i primi 1.000 metri in 32,6 secondi. Sul fronte della ripresa, si passa da 80 km/h a 120 km/h in 13,6 secondi.
Se paragonato con la versione precedente 1.6 102 CV, le principali differenze riguardano il miglioramento del tempo di accelerazione da 0 a 100 km/h (0,8 secondi più veloce il motore 1.2 TSI 105 CV) e della percorrenza dei 1.000 metri (0,9 secondi in meno).
È confermata anche la riduzione dei consumi che, nel ciclo urbano, si attestano a 7,1 l/100 km (9,9 l/100 km nella versione precedente), in quello extraurbano a 4,9 l/100 km (rispetto ai 5,6 dell’1.6) e in quello combinato a 5,7 l/100 km (rispetto ai 7,2 della versione precedente). Infine, il livello delle emissioni di CO2 è di 132 g/km con una riduzione complessiva di 37 g/km.
Per quanto riguarda la gamma Altea, il propulsore 1.2 TSI 105 CV consente di raggiungere una velocità massima di 184 km/h accelerando da 0 a 100 km/h in 11,3 secondi nella Altea e in 11,6 secondi nella Altea XL, percorrendo i primi 1.000 metri in 33,1 secondi e 33,3 secondi rispettivamente. Sul fronte della capacità di ripresa, la Altea e la Altea XL passano da 80 km/h a 120 km/h in 14,7 secondi e in 15,1 secondi.
Rispetto all’1.6 102 CV, i miglioramenti sono sostanziali. Ora, entrambi i modelli sono più veloci nel raggiungere i 100 km/h (1,5 secondi in meno la Altea e 1,4 secondi in meno la Altea XL), dati che dimostrano l’evoluzione del nuovo 1.2 TSI, confermata anche dall’accelerazione nei primi 1.000 metri: 1,2 secondi in meno, sia per Altea che per Altea XL.
A livello di consumi, il miglioramento è evidente!

ReporTMotori TV

Newsletter