Menu

Una Ducati privata in pole provvisoria

skb-phillip-island-3Phillip Island, Venerdi 26 Febbraio 2010  –  Una Ducati privata in pole provvisoria Un caldo torrido (33° nell’aria) ha caratterizzato la prima sessione di prove ufficiali della gara di Phillip Island, round di apertura del Campionato Mondiale Superbike 2010. Durante l’ora di prove, numerose sono state le cadute (quasi tutte senza conseguenze) dovute al gran caldo e al ritmo elevato imposto da alcuni, al quale nessuno si è sottratto. Carlo Checa con la Ducati 1198 dell’Althea Racing ha spiccato il miglior tempo rimanendo ancora lontano dal record ufficioso, ma sfruttando al meglio i pneumatici Pirelli. Un risultato che premia lo sforzo fatto dalla squadra di Civita Castellana (VT) che si è concentrata sulla Superbike.
Alle sue spalle Michel Fabrizio a soli dieci centesimi con la Ducati Xerox ufficiale che nel finale ha anche tentato di prendersi la pole. Leon Haslam con la Suzuki-Alstare ha un ottimo passo che potrebbe inserirlo tra i migliori; ha realizzato il terzo tempo a due decimi dallo spagnolo. Max Biaggi con l’Aprilia-Alitalia (vittima anche di una scivolata senza conseguenze) è sesto davanti a Jonathan Rea alle prese con problemi di ciclistica. Due le cadute importante: Toseland è stato letteralmente disarcionato dalla sua Yamaha ed ha riportato una forte botta al polso sinistro (senza frattura come evidenziato dall’esame radiologico), mentre proprio nelle ultime battute Byrne che cercando di migliorare il suo già ottimo quarto tempo è caduto pesantemente battendo la schiena ma senza conseguenze. Degli altri italiani, Lanzi è 14°, mentre Iannuzzo e Baiocco sono, al momento, fuori della Superpole. 
Domani (quando le condizioni atmosferiche dovrebbero cambiare) secondo turno di qualificazioni alle 10,45 locali (le 0,45 italiane) in vista della Superpole che prenderà il via alle 15 locali (ore 5 italiane). Carlos Checa: “”Sono soddisfatto dell’esito dei test odierni. Ho lavorato molto bene con i tecnici della mia squadra ed abbiamo potuto provare diversi tipi di gomme e diversi assetti. Conquistare la pole position provvisoria è sempre un ottimo risultato che da morale a tutta la squadra.
Ad ogni modo la gara non si corre oggi, ma domenica, quando probabilmente avremo differenti condizioni climatiche e differenti temperature. Però quello odierno è un senza dubbio un ottimo punto di partenza”. Michel Fabrizio: “Abbiamo provato varie gomme stamattina e varie soluzioni di setting in accordo con il mio ingegnere. Sono scivolato ma fortunatamente senza conseguenze. Oggi pomeriggio abbiamo trovato la via giusta con la gomma che potrebbe essere quella da gara e i tempi sono stati incoraggianti. Durante il giro veloce ho perso un paio di decimi nell’ultimo curvone ma sono comunque molto contento; abbiamo lavorato molto bene e sono soddisfatto dei risultati. Abbiamo un buon passo gara ma dipenderà molto delle condizioni meteorologiche domenica.” Lascorz miglior tempo con la la Kawasaki Il primo turno di qualificazione della Supersport ha visto – come nelle prove del mattino – il prevalere della Kawasaki Provec Motocard.com questa volta con Joan Lascorz. Lo spagnolo, che era stato il migliore nei test dello scorso week end, ha preceduto di cinque millesimi la Honda del team Parkalgar dell’irlandese Eugene Laverty.
Terzo tempo per Kenan Sofuoglu (Hannspree Ten Kate Honda) che ha preceduto il veterano di questa categoria, Katsuaki Fuiwara e Michele Pirro con un’altra Honda. La prima delle ParkinGO Triumph BE1 è quella di Chaz Davies, sesto davanti a Fabien Foret con la Kawasaki del team Lorenzini by Leoni. Massimo Roccoli è 12° mentre chiudono la graduatoria dei tempi Dell’Omo e Paola Cazzola.  Official Tyre Supplier Pirelli sino dal suo esordio come fornitore ufficiale del campionato SBK nel 2004 si è fermamente impegnata nella crescita del campionato. Anche quest’anno non si tira indietro e come ulteriore spinta alla spettacolarità delle gare introduce dei nuovi premi alle prestazioni dei piloti. Questi nuovi premi vanno ad aumentare il montepremi già esistente per il podio e per la vittoria del campionato, e che portano aria nuova nelle tipologie di performance premiate, si chiamano Pirelli “Best Lap”, Pirelli “Best Jump Forward”, e “Best Lap Winner 2010: Fastest Rider of the Year”.   I premi Pirelli “Best Lap” verranno consegnati ai piloti che registreranno  il miglior tempo al giro durante le gare di Superbike e Supersport, mentre per le classi Superstock verranno premiati i talenti in erba riservando il premio “Best Jump Forward” al pilota che farà la migliore rimonta dalla posizione in griglia a quella finale di ogni gara della FIM Superstock 1000 Cup e dell’Europeo Superstock 600.  
La consegna del premio “Best Lap” verrà effettuata da un responsabile Pirelli al Paddock Show durante la conferenza stampa “post-podio” di ogni gara. Inoltre, la classifica dei vincitori del “Best Lap” aggiornata gara dopo gara verrà diffusa in TV e sul sito del campionato: www.worldsbk.com. il pilota che si sarà dimostrato il più veloce nel maggior numero di gare riceverà durante la cerimonia di consegna dei premi del Campionato a fine anno il premio finale di “Fastest Rider of the Year”.

ReporTMotori TV

Newsletter