in ,

Peugeot Hybrid4 500kW – L’arma segreta per Le Mans

Tempo di lettura: 2 minuti

Peugeot Hybrid4 500kW è propulsore che la casa del Leone utilizzerà in occasione della prossima 24 ore di Le Mans

Si chiamerà Peugeot Hybrid4 500kW e sarà realizzato dalla divisione racing, un motore che porta in pista la più avanzata tecnologia ibrida propulsiva.

Un V6 biturbo da 2,6 litri, montato in posizione centrale, capace di una potenza massima di 680 cavalli, abbinato ad un’unità elettrica, presente sull’assale anteriore.

Peugeot Hybrid4 500kW

Peugeot Hybrid4 500kW porta in pista la tecnologia ibrida!

La 24 ore di Le Mans è tra le più difficili e dure gare di durata, nel motosport, rappresenta una vera palestra, un ring dove lanciare e capire quanto siano affidabili le nuove tecnologie.

La casa del leone, sulla sua hypercar monterà per la prima volta una tecnologia fino ad ora esplorata da altri marchi.

Un motore benzina biturbo da 680 cavalli ed uno elettrico da 272 cavalli, per un totale di Rica 952 cavalli, il tutto alimentato da batterie da 900 Volt!

Il motore elettrico funzionerà, solo nelle corsie box ed a velocità superiori ai 120 km/h.

Un fattore questo fondamentale, perché fino alle basse velocità e soprattutto nelle curve strette, la hypercar Peugeot  Hybrid4 500kW sarà a trazione posteriore, mentre superati i 120 km/h, diventerà integrale, a tutto vantaggio della stabilità e massima aderenza.

Quando la carica delle batterie raggiungerà livelli minimi, la hypercar francese potrà contare su di una potenza massima superiore ai 700 cavalli, visto che le unità elettriche funzioneranno da alternatore fornendo una potenza di 15 kW.

Il regolamento è chiaro: la Hypercar dovrà essere dotata di sensori che monitorino i livelli e la quantità di potenza trasmessa su ciascuna ruota, inviando in tempo reale i dati ai commissari FIA.

François Coudrain, Direttore del programma Powertrain WEC di Peugeot Sport:

“Inizialmente abbiamo considerato un singolo turbo, ma questo ci avrebbe impedito di raggiungere l’obiettivo di ottenere un baricentro basso e soprattutto di poter contare soprattutto sull’unità a benzina.
Un propulsore V6 biturbo offre il miglior compromesso tra tecnologia, peso, affidabilità e prestazioni “.

La casa del leone inizierà i test al banco del propulsore ibrido nella prima metà del 2021.

Marco Lasala

Scritto da Marco Lasala

Credo di esser nato per comunicare la mia passione per i motori: i miei primi passi li ho mossi.. su di un kart!!! Mi sono laureato in Economia e Commercio (indirizzo Marketing), ma ho iniziato a fare il giornalista da quando avevo poco più di 20 anni, scrivendo per quotidiani nazionali e riviste estere. Oggi collaboro con diverse testate specializzate nell’universo automotive, provo auto e moto, descrivo le mie sensazioni di guida, cerco di emozionare i lettori. Sono un competitivo, amo salire sul gradino più alto del podio, sono convinto che il pericolo più grande sia frenare, piuttosto che affrontare una curva a gas aperto! Il mondo dei motori è in continua evoluzione, l’elettrificato macina chilometri, ma… nella mia mente la melodia di un V12 a 8.000 giri non svanirà mai!

Nuovo Vision 110 MY2021

Nuovo Vision 110 MY2021 – Sotto i 100 kg!

Mercedes-EQ - EQA

Mercedes-EQ lancerà sei nuovi modelli entro il 2022