Menu

Targa estera – In arrivo multe salate

Targa estera in Italia è un fenomeno sempre più diffuso. 

Per arginare il fenomeno che vede nel nostro paese sempre più auto circolare con targa estera il Governo Italiano ha imposto pesanti restrizioni. 

Mercedes GLE 350 de - Targa Estera

Il decreto Salvini ha limitato la circolazione di queste vetture, applicando diversi limiti. 

Infatti dal 2018 i residenti in italia da più di 60 giorni non possono guidare un auto con targa estera

Non si tratta attenzione di una norma presente nel decreto sicurezza. 

Già in passato, tuttavia, la normativa italiana era alquanto farraginosa e complicata: se un’auto era in leasing o in noleggio senza conducente con una società di leasing o noleggio residente nell’Unione Europea ma non in Italia, la vettura poteva tranquillamente circolare in Italia. 

Stessa situazione in presenza di un comodato d’uso per rapporto lavorativo o di collaborazione con un’impresa residente nell’Unione Europea. 

La legge 120 / 2020 ha cambiato ogni regolamentazione in merito alla circolazione di auto con targa estera

I soggetti che risiedono in Italia e circolano con una vettura con documenti e assicurazioni non italiana violano il divieto imposto dal Codice della Strada, e sono soggetti ad una multa di 712 euro oltre alla confisca amministrativa del veicolo se entro il termine di 180 giorni, se l’auto non è stata immatricolata in Italia. 

L’eccezione vale solo per il personale civile e militare dipendente da pubbliche amministrazioni in servizio all’estero. 

Dunque ci troviamo nuovamente al cospetto di una normativa che per quanto molto articolata, ha posto un definito divieto alla diffusione della circolazione di veicoli con targa straniera, un fenomeno nato soprattutto per bypassare assicurazioni e bollo.

Attenti alle truffe online, perché la norma è chiara e in caso di sinistro sarete totalmente responsabili, non avendo così nessuna copertura assicurativa se trascorsi i termini previsti dal Codice della strada o se non facenti parte delle categorie esentate previste dalla legge 120 / 2020.

 

Leonardo Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter