Menu

Mini Paddy Hopkirk Edition rende omaggio alla memoria!

Mini Paddy Hopkirk Edition è una versione speciale

Rende omaggio al pilota nordirlandese Patrick “Paddy” Hopkirk  che con la Cooper S ottenne la prima di tre leggendarie vittorie al Rally di Montecarlo: la nuova Mini Paddy Hopkirk Edition è grintosa!

Mini Paddy Hopkirk Edition

Un inconfondibile ricordo della vittoria di Hopkirk è il numero di partenza 37 dell’auto vincente, che è raffigurato in forma stilizzata sulle portiere del conducente e del passeggero del modello in serie speciale.

MINI Paddy Hopkirk Edition sarà disponibile dal prossimo ottobre

Sarà commercializzata nelle versioni MINI Cooper S 3 porte, MINI Cooper S 5 porte e MINI John Cooper Works e tutte oltre al già citato numero 37 stilizzato, presenteranno la carrozzeria in Chili Red ed il tetto bianco , a contrasto.

La vettura sarà dotata di cerchi in lega leggera John Cooper Works da 17 pollici nel design Track Spoke Black oppure a avrà cerchi forgiati in lega leggera John Cooper Works da 18 pollici in Design opaco Cross Spoke Jet Black .

La griglia del radiatore sarà  rifinita in nero lucido, così come gli inserti per le prese d’aria inferiori, l’apertura nel cofano, le maniglie delle porte, lo sportellino del serbatoio, la maniglia del portellone, i loghi MINI anteriore e posteriore.

Immancabili le cornici per i fari e le luci posteriori con design Union Jack, adesivi con la scritta “Paddy Hopkirk Monte Carlo” e una sola  striscia bianca sul cofano sul lato del guidatore, che come il portellone del modello in edizione speciale reca la firma del vincitore di  Montecarlo  1964.

Inoltre, la famosa combinazione di numeri e lettere 33 EJB della targa dell’auto vincitrice di Monte Carlo del 1964 è posta  sulla fascia del cofano utilizzando una grafica ad effetto 3D.

Ancora oggi le vittorie conseguite al Rally di Montecarlo 1964 continuano ad inorgoglire i fan del marchio inglese.

Oggi con l’edizione speciale della MINI Paddy Hopkirk Edition sarà possibile esprimere con passione l’appartenenza al mondo delle corse!

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter