Menu

Lancia Ypsilon – Ecco le foto spia del restyling

Lancia Ypsilon per l’ennesima volta, si rifà il look.

Lo dimostrano le foto spia che circolano in rete in merito alla futura e nuova Lancia Ypsilon

Lancia Ypsilon 2021

La nuova versione  della utilitaria della Lancia che tanto successo ha incontrato sul mercato, dovrebbe arrivare nel 2021, con la presentazione del nuovo modello, dopo il restyling, verso la fine di quest’anno.

La vettura sorpresa ed immortalata nelle foto spia, è parzialmente camuffata, soprattutto nella parte anteriore dove si può prevedere una nuova forma del paraurti, con una nuova griglia.

Nulla si può dire circa i possibili nuovi gruppi ottici, pur se sembra improbabile un loro nuovo disegno.

La parte posteriore della nuova Lancia Ypsiloon pur se non camuffata, potrà portare una lieve modifica al paraurti.

Grosse novità, invece, potremmo riscontrarle nell’abitacolo dove si prevede la presenza di un nuovo touch screen per avviare il sistema di infotainment, così come aumenterà la presenza dei sistemi di sicurezza ed assistenza alla guida, oggi un po’ assenti  sulla versione in circolazione.

Secondo indiscrezioni, la nuova versione della Lancia Ypsilon sarà prodotta in Polonia nello stabilimento di Tychy , e già delle voci   parlano di una prima unità prodotta.

Anche sulla gamma dei propulsori potrebbero esserci delle novità  dopo la presentazione del nuovo 1.0 FireFly Mild-hybrid.

Il riscontro dato dal mercato per questo propulsore è stato buono e ciò può convincere i vertici del gruppo a continuare ad investire su di esso ancora per qualche anno.

Logicamente  molto dipenderà dalle decisioni che verranno prese dai futuri dirigenti della Stellantis , la nuova società sorta dalla fusione tra PSA e FCA.

Indiscrezioni parlano che dopo il restyling è prevista una nuova generazione del modello, al quale  potrebbe poi, in una fase successiva, affiancarsi un secondo modello, quel B-SUV del quale da tempo si discute e che dovrebbe avere molti elementi in comune con i prossimi modelli Alfa Romeo e Jeep.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter