Menu

Alfa Romeo Montreal la vera antenata della 8C

Alfa Romeo Montreal è stata costruita dalla Casa di Arese tra il 1970 ed il 1977.

Presentata al Salone di Ginevra nel 1970, le prime consegne dell’originale Alfa Romeo Montreal avvennero nel 1972.

Alfa Romeo Montreal

Il modello entry level poteva essere arricchito da optional, per l’epoca rari su una vettura, come gli alzacristalli elettrici, il condizionatore d’aria oltre alla vernice metallizzata nelle colorazioni  marrone, argento, arancio, oro e verde in aggiunta alle colorazioni pastello  blu medio, verde, grigio escoli, rosso cina, arancio e nero.

Alfa Romeo Montreal era una luxury car…

Una delle vetture più apprezzate del Biscione si distingueva dagli altri modelli del brand torinese, per il propulsore, avanzato tecnologicamente, grazie alla  lubrificazione a carter secco e all’iniezione SPICA oltre che all’albero motore crossplane.

Il propulsore di 2.593 cc era abbinato  ad un raffinato cambio manuale 5 marce ZF invertito.

Le prestazioni erano di prim’ordine: 200 CV a 6500 giri, 224 km/h di velocità massima, 28 secondi per percorrere il chilometro con partenza da fermo ed una accelerazione 0–100 km/h in circa 7 secondi.

Alfa Romeo Montreal era esclusiva anche nel prezzo!

La produzione terminò nel 1977 e da allora, se si esclude la 8C, vere vetture sportive l’Alfa non ne ha prodotte, ovviamente parliamo di coupé, perché oggi in gamma le Giulia GTA e GTAm sono due autentiche sportive di razza!

Jeroen Claus,  fondatore di Frank Industrial Design, ha provato ad immaginare come potrebbe essere la Montreal in versione coupé a due porte nel 2020.

Claus ha mantenuto il design il più pulito possibile e da una visione d’insieme si ha l’idea di una veloce e confortevole gran turismo.

Il designer ha affermato che qualora il suo progetto digitale si trasformasse in realtà, la vettura potrebbe essere per l’Europa ciò che la  Ford Mustang e la Dodge Challenger rappresentano per il mercato americano.

Il progetto digitale è l’ennesimo sogno di una vera sportiva nella gamma dell’Alfa Romeo, sogno cui gli alfisti non hanno mai smesso di pensare.

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter