Menu

Megane RS Trophy-R velocissima ad Hockenheim

Megane RS Trophy-R è una sportiva straordinaria.

Una vera e propria hot hatch, una di quelle vetture sportive divertentissime, la Megane RS Trophy-R è la punta di diamante, a livello stradale, di casa Renault.

Megane RS Trophy-R

Un’auto che ha sbaragliato la concorrenza e che ancora oggi per molti versi è il riferimento, per capacità di andare forte e facilità di guida.

Megane RS Trophy-R sfida…

Ora immaginate che le più veloci sportive compatte attualmente presenti sul mercato, si sfidino lungo il circuito di Hockenheim .

Così il team di SportAuto ha deciso di effettuare una gran bella “comparativa” uno il tracciato tedesco, sfogliando e confrontando i tempi fatti registrare da diverse sportive.

A sorpresa c’è la nuova Alpina A110S, sportiva a trazione posteriore e motore centrale che prende la paga da diverse altre sportive.

Svetta, nella classifica ipotetica, ovviamente non è in assoluta la più veloce, ma in una mini comparativa ipotizzata da SportAuto, la Porsche 911 GT3 RS, mostro da oltre 500 cavalli, un’auto nata per la pista che conferma nuovamente il suo DNA racing: suo è il tempo di 1:59.10

Sorprendente trovare alle sue spalle la Megane RS Trophy-R

La vettura francese, segue in scia, il mostro tedesco, a distanza di pochi decimi, con un tempo di 1:59.20, seguita dalla bellissima BMW Z4 M40i (1:59.40).

Forte di un motore due litri turbo, potentissimo, da oltre 420 cavalli, troviamo la Mercedes-AMG CLA45 S che segna lo stesso tempo della M40i, seguita poi dalla Audi RS5 Sportback e dalla Mustang Bullit.

Dietro, nelle retrovie troviamo la Alpine A110S con un tempo di 1:60.00

Di fatto montano lo stesso motore la A110S e la Megane RS Trophy-R !!!

La RS aveva già sbaragliato il Nurburgring e successivamente il circuito di Suzuka, con un best lap di 2:25:454, un tempo che ha frantumato di oltre 3 secondi il precedente record.

La RS Trophy-R è spinta da un quattro cilindri in linea, un motore turbo che nella sua ultima evoluzione sprigiona una potenza massima di 300 cavalli, il tutto abbinato ad un cambio manuale a 6 rapporti.

Sospensioni, telaio, freni, cerchi, pneumatici sono specifici per questa versione.

Notevole è stata anche la netta riduzione di peso, oltre 130 kg rispetto alla versione normale, un plus non da poco per una vettura che nasce per divertire nei circuiti… di tutto il mondo!

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter