Menu

Alfa Romeo Barchetta la sportiva open air

Alfa Romeo Barchetta toglie il fiato!

Potrebbe anche diventare presto un modello “di serie” pur se prodotto in piccolissima serie, la bellissima Alfa Romeo Barchetta ha un DNA da Quadrifoglio. 

Alfa Romeo Barchetta

Un V6 biturbo per una scoperta che emoziona!

Alfa Romeo Barchetta lancia una tiepida speranza

Attualmente la casa del Biscione ha tutt’altri programmi nello sviluppo di futuri modelli commerciali, dalla Tonale alla C-SUV, c’è anche una max Stelvio, insomma, un orizzonte fitto di SUV, compatti e non.

Oggi, il brand torinese è sempre più orientato verso una spiccata sportività ma con un compromesse fatto di popolarità e dunque alla portata di tutti o quasi. 

Perché se l’asticella è stata notevolmente alzata con l’arrivo della nuova Alfa Romeo Giulia GTAm, berlina da oltre 540 cavalli e da 180.000 euro, c’è da aspettarsi qualche altro arrivo importante. 

Il render realizzato da Ugur Sahin Design è qualcosa di sorprendente. 

Alfa Romeo Barchetta cugina della Ferrari Monza SP2?

Non siamo soliti fare accostamenti improbabili, ma osservandola bene, l’idea che ci è venuta subito in testa è che siamo al cospetto di una due posti, open, estrema e dedita al divertimento.

Certo non avrà un V12 a spingere come un forsennato ma il V6 della Giulia GTA si fa rispettare grazie ai suoi 540 cavalli ed a un cambio, uno ZF doppia frizione, perfetto. 

Dunque perché non sognare l’arrivo di una potente spider firmata Alfa Romeo che faccia ancora una volta sognare così come era accaduto in passato con la 8C e con le SZ ed RZ?

Vogliamo una limited edition che esalti al massimo “La Meccanica delle Emozioni”.

Un V6 biturbo, un cambio automatico doppia frizione che regala fucilate ad ogni cambiata, una trazione posteriore e 540 cavalli pronti a scalpitare per dar vita ad uno 0-100 km/h da record: questo per noi è sognare, ad occhi aperti!

 

Marco Lasala
marco.lasala@reportmotori.it 

Giuseppe Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter