Menu

Bandini Dora : il concept by GFG Style

Bandini Dora è un concept uscito da GFG Style, progettato da Giorgetto e Fabrizio Giugiaro.

La Bandini Dora guarda  al  futuro  ma  non rinnega il passato e  con la stessa lo storico marchio Bandini Automobili ritorna sul mercato.

Bandini Dora

Giorgetto Giugiaro ha affermato : “Oggi è difficile concepire una Barchetta senza considerare l’evoluzione che c’è stata nell’auto per quanto riguarda la sicurezza ispirata alla Halo di Formula 1, abbiamo pensato di creare un’auto che avesse un parabrezza pulito come una volta utilizzato senza rinforzi, essendo il più lineare e leggero possibile.
Per risolvere questo bisogno, ho
pensato a una sovrastruttura che si integrasse nello stile con un’accentuata funzione strutturale e protettiva sia per il guidatore che per il passeggero.”

Ed ecco il concept che ci rimanda una vettura scoperta, con due posti, dal corto cofano da cui partono due montanti  che, curvando, finiscono nella parte posteriore dell’auto e fungono da  supporto all’apertura del cofano .

Il parabrezza è avvolgente  e passa sotto i due montanti e  protegge l’abitacolo dai flussi d’aria di ritorno.

Giorgetto Giugiaro con le sue parole disegna la vettura ed infatti afferma : “ La caratteristica è esattamente questa linea che si inclina come se fosse una coupè, quindi una struttura che collega armoniosamente la parte anteriore a quella posteriore con l’unicità di questo parabrezza che passa sotto questa struttura”.

Nel frontale della struttura sono allocate due prese d’aria con i fari anteriori che sono posti sul profilo esterno del cofano e vanno fino al parabrezza, fungendo anche da indicatori di direzione.

L’auto poggia  su un telaio space frame in alluminio con la carrozzeria realizzata in fibra di carbonio ed è totalmente elettrica.

La Bandini Dora by GFG Style ha due motori elettrici di 400 kW capaci di fornire 536 cavalli di potenza e sono collocati sui due assi così da creare una trazione integrale.

La velocità massima che la vettura può raggiungere è di 250 km/h ed è capace di accelerare da 0 a 100 km/h in soli 3,3 secondi.

La batteria è agli ioni di litio da 90 kWh e può garantire una autonomia di 450 km .

Gli interni rispecchiano l’eleganza che ha sempre contraddistinto le auto della storica Casa di Forlì con un elemento strutturale che divide nettamente il posto del conducente  dal passeggero con  i sedili rivestiti in  pelle e carbonio.

La strumentazione posta sopra il piantone dello sterzo dà tutte le indicazioni possibili e visualizza le immagini rimandate dalle telecamere laterali, grazie ad un display touch screen con la possibilità di intervenire su tutte le informazioni necessarie, dalle notizie della navigazione all’infotainment.

Giuseppe Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter