Menu

Suzuki V-Strom 1050 XT: divertimento assicurato!

Suzuki V-Strom 1050 XT è la migliore di sempre.

Sin dal suo debutto sono state vendute oltre 270.000 esemplari di Suzuki V-Strom ed oggi la maxi giapponese ritorna più forte che mai.

Enrico Bessolo – Direttore Commerciale Suzuki Moto Italia 
“A partire dal 1988, la DR Big spopolò, erede della DRZ, moto che partecipò alla Dakar.
La nuova V-Strom ne eredita i tratti somatici, ovvero il classico becco.
Anche la colorazione aiuta questo parallelismo con l’antenata, dove il design è l’elemento caratterizzante.
Il design di un oggetto è l’ambasciatore della funzionalità di un qualcosa, solo osservandone le forme, capiamo la sua utilità.
Se osserviamo la V-Strom possiamo dire che è una Sport Enduro Tourer.
E’ una Sportiva perché ha la ruota anteriore da 19 pollici, una scelta filosofica che ha sempre contraddistinto questa moto, una scelta che dal punto di vista ingegneristico ne enfatizza il comportamento stradale.
Se osserviamo sempre la sua linea, gli steli da 43 millimetri ed il doppio disco anteriore da 310 mm con pinze freno ad attacco radiale, la rendono una vera sportiva!
E’ una Enduro perché dobbiamo prendere in considerazione l’altezza sella, anche se la zona cavallo, è molto più rastremata rispetto alla precedente 1000, particolare che riporta la stessa finitura della RMZ da motocross.
Da tenere in considerazione anche le pedane maggiorate che prevedono la possibilità di eliminare i gommini ed il manubrio con riser ad altezza variabile.
E’ una Tourer perché la nuova V-Strom 1050 XT è una mangia chilometri, nel codino sono incastonati gli agganci rapidi per le borse, e la sella ha un doppio scalino con maniglione ampio. Degno di nota anche il parabrezza regolabile su ben 11 posizioni”.

Suzuki V-Strom 1050 XT

The Master of Adventure
Su qualunque tipo di percorso o situazione, la nuova Suzuki V-Strom 1050 XT regala grandi soddisfazioni, dal design alla sostanza!
Quando si parla di una moto, si deve partire dalla ciclistica.
Telaio a doppia trave con forcellone in alluminio, forcelle KYB da 43 millimetri completamente regolabili, mono posteriore regolabile in estensione e precarico molla.
Nuovi anche gli pneumatici Bridgestone A41 con cerchi a raggi DID.
Per il motore, si tratta di un bicilindrico a V di 90 gradi da 1037 centimetri cubici, che sprigiona una potenza massima di 107 cavalli e 100 Nm a 6.000 giri al minuto.

La nuova Suzuki V-Strom 1050 XT rispetta la normativa Euro 5.

Il picco massimo di potenza ora è a 8.500 giri, 500 giri in più rispetto alla versione precedente.
Invariati anche i consumi: 4,9 litri per 100 chilometri.
Grande lavoro è stato fatto sull’elettronica: rispetto al modello precedente, la sicurezza aumenta notevolmente. 

Dal Ride by Wire al Cruise Control System, dal Traction Control all’ABS Cornering: notevole è la presenza sulla rinnovata Tourer giapponese, di sistemi di sicurezza attivi.

Angelo Napoli – Area Manager Suzuki Italia
Suzuki Intelligent Ride System
, quando la sicurezza sposa il piacere di guida.
La centralina motore è il cuore di un sistema che lavora attraverso dati in ingresso forniti dai sensori velocità anteriore e posteriore e da una piattaforma inerziale a 6 assi.

La piattaforma inerziale, fornisce 250 volte al secondo, dati alla centralina, per poi attuare ciò che viene elaborato ed agire sui sensori. 

Altra novità è il Ride by Wire, ovvero il comando dell’acceleratore è elettronico, un potenziometro traduce gli impulsi inviandoli direttamente al motore.

Il corpo farfalla lavora unicamente con una farfalla, per maggiore semplicità!

Per il Cruise Control , si stratta di un sistema sempre fornito dalla piattaforma inerziale: è possibile settarlo agendo sul blocchetto sinistro, si disattiva al semplice tocco delle due leve. 

Il Traction Control è settabile su 3 livelli, dal meno invasivo (strada asciutta) al 3 (strada sdrucciolevole) ed è disattivatile.
Novità per la V-Strom 1050 XT sono le mappe motore: il pilota può regolare il comportamento del motore, su tre livelli, A, B, C, dove quest’ultima rappresenta la mappa “rain”.
Presente anche l’ABS Cornering, sistema che rispetto all’ABS tradizionale, tiene conto della percorrenza in curva; due i sistemi di regolazione, il primo è standard, il secondo invece ha una soglia di attivazione più bassa.

ABS non disinseribile sulla nuova Suzuki V-Strom 1050 XT

Per i sistemi di assistenza alla guida, sulla nuova Tourer giapponese è presente l’Hill Holder Control, tecnologia che aiuta nelle partenze in salita, inserendo il freno automaticamente per 30 secondi; il sistema è disattivabile non in corsa ma da fermo. 

Altro sistema simile è lo Slope Dependent Control, ovvero il controllo della frenata in discesa. 

Il Load Dependent Control tiene invece presente del carico, dalla presenza del passeggero a quella dei bagagli, per adeguare l’intensità della frenata.

Fanno parte del completo corredo elettronico, l’avviamento Easy Start, la frizione idraulica con sistema antisaltellamento ed infine il sistema di assistenza a basso regime. 

Novità anche per il quadro strumenti a LCD, completo nelle informazioni, ha un’ottima leggibilità anche a luce piena. Utile il voltaggio della batteria, a motore acceso e spento, e la spia ghiaccio che si accende sotto i 3 gradi. 

Per l’equipaggiamento, di serie, sono presenti il cavalletto centrale, le barre laterali, i paramani, la barra paramotore in alluminio e le staffe per le borse.

Altre novità, presenti sempre di serie, sono la presa 12 volt sotto sella, le frecce a LED, la porta USB, il parabrezza regolabile ( escursione di 50 millimetri) e la sella regolabile in altezza su due livelli (+20 millimetri – altezza minimo 850 mm).

Nella folta lista degli accessori, figurano le valige in alluminio, i faretti a led e le manopole riscaldate. 

La nuova Suzuki V-Strom 1050 XT sarà disponibile nelle concessionarie ufficiali già da questo mese, diverse saranno le tappe del V-Strom Tour. 

Confermata la terza edizione del V-Strom Academy. 

Prezzo ufficiale 12.890€ F.C per la versione base, mentre 14.590€ F.C. per la XT..

Tre le colorazioni disponibili. 

Obiettivi: circa 1.100 unità, di cui solo 200 della standard. 

Prova su strada
Abbiamo percorso oltre 150 chilometri, tra tornanti, passi di montagna e sterrato e la Suzuki V-Strom 1050 XT si è rivelata sempre all’altezza delle aspettative!

Ciò che colpisce sin dalle prime curve è l’avantreno, granitico, sembra di guidare una sportiva, tanto è il feeling ma anche la potenzialità di discesa in curva.

Nessuna esitazione, la inserisci in curva e come una lama, pennella la traiettoria, complice anche degli pneumatici, dei Bridgestone A41, validissimi.

La frenata è incredibilmente efficace, bisogna prendere confidenza con il mordente delle pinze ad attacco radiale ma basta poco e si può contare su di un impianto pazzesco per resa e potenza!

Anche il motore merita una nota di merito, gli oltre 100 cavalli a disposizione sono sufficienti a mantenere velocità di crociera elevate ma anche per effettuare sorpassi in tutta sicurezza, vista anche l’abbondante coppia disponibile.

Le tre mappe a disposizione consentono di adattare il carattere del propulsore a seconda delle condizioni di guida, non variandone la potenza massima, ma l’erogazione.

La nuova Suzuki V-Strom 1050 XT convince per estetica e per guida, realmente ora sarà difficile per la concorrenza, fare di meglio!

 

Marco Lasala

ReporTMotori TV

Newsletter