Menu

BMW punta sulla tecnologia Mild Hybrid

BMW abbassa ulteriormente i consumi di carburante della sua intera gamma.

Un passo obbliga per il 2021, ma che in casa BMW anticipano con successo, grazie all’introduzione della tecnologia mild hybrid sulla Serie 3, X3, X4 e da Aprile sulla Serie 5.

bmw serie 3 touring 2020

Entro la primavera 2020, saranno ulteriori 33 modelli a soddisfare il requisito delle emissioni Euro 6d , un limite vincolante per tutte le case automobilistiche. 

La tecnologia mild hybrid già introdotta nel 2019 sulla 520d, comprende un generatore di avviamento da 48 Volt ed una batteria aggiuntiva, che ne migliora efficienza e dinamica 

A partire dalla primavera 2020, anche la BMW 320d berlina disporrà di questa tecnologia, così come la 320d Turing, la 320d xDrive Berlina/ Touring, la X3 xDrive 20d e la X4 xDrive20d .

L’utilizzo del Mild Hybrid consente di recuperare anche l’energia dissipata in fase di frenata, utilizzando il sovraccarico di flusso per alimentare le funzioni di bordo. 

Il generatore da 48 Volt consente uno spegnimento regolare ed un avvio del motore più rapido quando viene utilizzato lo Start&Stop negli incroci stradali o ingorghi.

Quando il veicolo decelera, il motore endotermico si spegne ad una velocità inferiore ai 15 km/h.

Utile ai fini del risparmio di carburante, anche la funzione di veleggiamento, funzionante fino ad una velocità massima di 160 km7h. 

I veicoli che saranno già conformi alla norma sulle emissioni Euro 6d a partire dalla primavera del 2020 includono varianti di modello della Serie 1, Serie 2 e Serie 3, nonché della X1, X2, X3, X4, X5 e X6.

ReporTMotori TV

Newsletter