Menu

Stile inconfondibile per la nuova Land Rover Defender

Arriva finalmente la nuova Land Rover Defender ,vettura totalmente nuova, inedita.

Il profilo inconfondibile identifica istantaneamente la nuova Land Rover Defender , con gli sbalzi ridotti che garantiscono angoli ottimali di attacco e di uscita.

I designer Land Rover hanno reimmaginato i tratti distintivi familiari della Defender del ventunesimo secolo, dando alla nuova 4×4 un deciso aspetto verticale con vetri alpini nel tetto e conservando il portellone incernierato lateralmente con ruota di scorta esterna, così riconoscibile nell’originale.  

Il nuovo pianale D7x (x sta per Extreme) è basato su una monoscocca in alluminio e realizza la più rigida struttura mai prodotta da Land Rover. È tre volte più rigida della soluzione tradizionale scocca-telaio, è la base perfetta per le sospensioni indipendenti pneumatiche o a molle, e consente le più recenti soluzioni di elettrificazione.  

La nuova Defender ha superato oltre 62.000 test prima di ottenere l’approvazione tecnica; chassis e scocca sono stati progettati per superare la procedura “Extreme Event Test” di Land Rover – con impatti sostenuti e ripetuti – che si spinge ben oltre i normali standard di SUV e autovetture.

Durante i test di sviluppo, i prototipi hanno viaggiato per milioni di chilometri negli ambienti più ostili della Terra, con temperature desertiche di +50 gradi e artiche di -40, arrivando infine ad altitudini di oltre 3.000 metri sulle Montagne Rocciose del Colorado.

Sulla nuova Defender debutta il Configurable Terrain Response che consente ai fuoristradisti esperti la regolazione precisa delle impostazioni del veicolo, per adattarle perfettamente alle condizioni di viaggio; i guidatori meno esperti possono invece lasciare che il sistema rilevi da solo le regolazioni appropriate per il terreno, grazie alla modalità Auto.  

La nuova architettura offre un’altezza da terra di 291 mm e angoli caratteristici da primato: sulla 110 gli angoli di attacco, dosso e uscita sono rispettivamente di 38, 28 e 40 gradi (in altezza Off-road).  La profondità massima di guado di 900 mm è supportata dal nuovo programma Wade del Terrain Response 2, che assicura che il guidatore possa affrontare con sicurezza anche guadi profondi.  

Su terreno asciutto il dispositivo ClearSight Ground View di Land Rover permette di sfruttare appieno le insuperabili capacità della Defender, rendendo visibile, sul touchscreen centrale, l’area antistante le ruote anteriori, solitamente nascosta dall’ingombro del cofano. 

Una gamma di propulsori diesel e benzina assicurano che la nuova Defender abbia potenza, controllo ed efficienza in ogni tipo di ambiente. L’anno prossimo si unirà alla gamma un ibrido Plug-in (PHEV),  che consentirà una marcia silenziosa con la sola propulsione elettrica.

Al lancio, la gamma benzina comprenderà un 4 cilindri P300 ed un potente 6 cilindri P400, che offre l’efficiente tecnologia Mild Hybrid Electric Vehicle (MHEV).

In alternativa, sono a disposizione un paio di quattro cilindri diesel – il D200 ed il potente D240 – entrambi con consumi pari a 7,6 l/100 km ed emissioni di CO2 di 199 g/km (equivalente NEDC).

Soluzioni ingegneristiche innovative supportano l’efficienza del veicolo; fra queste, un sottoscocca piatto ispirato alla Formula 1 che ottimizza le prestazioni aerodinamiche (Cd 0,38) e protegge il veicolo.

ReporTMotori TV

Newsletter