in

Audi R8 Spyder V10

Tempo di lettura: 2 minuti

Audi R8 Spyder V10Debutterà in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell’Auto di New York, la nuova Audi R8 Spyder V10 è più che una novità, è il vero asso nella manica della casa automobilistica dei quattro anelli nel segmento delle sportive aperte.

Mai fino ad ora Audi aveva osato tanto, perché nei contenuti quanto nelle prestazioni, la nuova Audi R8 Spyder V10 è qualcosa di incredibile.

Un V10 aspirato

In un momento storico dove per arrivare alle altissime prestazioni tutte le case automobilistiche puntano al downsizing con turbo, Audi osa anche qui, proponendo la sua bellissima e prestazionale R8 Spyder V10 con un motore rigorosamente aspirato.
E’ un V10 da 5,2 litri, aspirato, che sprigiona una potenza massima di 540 cavalli ed una coppia di 540 Nm a 6.500 giri al minuto. Grazie alla presenza dell’iniezione diretta nelle camere di scoppio, tecnologia FSI, il potente V10 utilizza un’iniezione supplementare di carburante nel condotto di aspirazione.
Ne deriva non solo un sound ancora più incredibile e coinvolgente rispetto alla precedente versione ma prestazioni da far impallidire le dirette concorrenti!
La velocità massima della nuova Audi R8 Spyder V10 è di 318 km/h , i 100 km/h con partenza da fermo vengono raggiunti in soli 3,6 secondi, mentre i 200 km/h in 11,8 secondi!
Performance incredibili, il tutto, come già anticipato, con un sound senza precedenti, perché qui l’obiettivo è stupire, è coinvolgere i passeggeri, è emozionare.

Leggerezza dell’alluminio e carbonio

Potenza da record ma anche una leggerezza da guinnes dei primati, perché l ’Audi R8 Spyder V10 pesa a secco solo 1.612 kg!
Per ottenere un simile risultato il telaio Audi Space Frame presente una struttura in multimateriale perché abbina a componenti in alluminio e materiale sintetico, la fibra di carbonio.
Oltre il 79,6% del telaio è in alluminio, e rispetto alla coupé, la R8 Spyder V10 , presenta numerose soluzioni aerodinamiche derivate dalle competizioni: il sottoscocca è piatto e totalmente rivestito, mentre nella zona posteriore un estrattore in fibra di carbonio aumenta la portanza.
Innovativi metodi di costruzione che hanno permesso di ottenere sulla Audi R8 Spyder V10 una riduzione del 10% dei singoli componenti.

Un assetto rigido

Con un rapporto peso/potenza di 3,19 Kg per cavallo, con una potenza di 540 cavalli ed un peso di poco più di 1.600 kg, in Audi si è pensato di intervenire sull’assetto al fine di consentire al pilota il massimo sfruttamento della R8 Spyder V10 .
Lo schema sospensioni è quello a bracci oscillanti in alluminio, il servosterzo è elettromeccanico, ed i cerchi sono da 19 pollici con pneumatici 245/35 all’anteriore e 295/35 al posteriore; a richiesta sono disponibili anche dei cerchi da 20 pollici con pneumatici 245/30 e 305/30.
Dischi freno forati con pinze a otto pistoncini sull’anteriore e quattro al posteriore assicurano all’ Audi R8 Spyder V10 una frenata sicura.

La nuova Audi R8 Spyder V10 sarà lanciata sul mercato subito dopo l’estate.

Scritto da admin

BMW Motorrad Concept Lac Rose

Un Vinales soddisfatto dei test di Barcellona