in

Nuova Mini John Cooper Works: si vola!

Tempo di lettura: 3 minuti

Nuova Mini John Cooper WorksPer celebrare la Mini più potente di tutti i tempi ci vuole un evento di quelli unici: partendo dallo stretto di Messina un ponte immaginario unisce la Calabria e la Sicilia, un evento che supera ogni banale convenzione, perché la nuova Mini John Cooper Works, è dotata di una dinamicità straordinaria!

Il suo motore raggiunge il massimo dei giri, la sua aerodinamicità le permette di spiccare il volo, immaginario, atterrando sulla punta della nostra penisola, la Mini John Cooper Works, si trasforma per l’occasione in un vero e proprio jet che partendo dalla Sicilia punta alla costa calabrese .

“Un jet su quattro ruote, un’auto progettata per restituire la quintessenza di MINI, un piccolo bolide realizzato per divorare la strada. Anche là dove una strada ancora non c’è come tra Calabria e Sicilia” afferma Federico Izzo, Head of MINI.

Un video documentario svela ora tutti i dettagli dell’impresa: dai test effettuati sotto la supervisione di un ingegnere aeronautico, fino alle prove in pista per saggiare tutta la potenza e la tecnologia della Nuova MINI John Cooper Works.

La storia completa dell’impresa di MINI sullo Stretto di Messina può essere scoperta su mini.it/flymini.

L’idea, oltre al branded content video, ha ispirato tutta la campagna di comunicazione della Nuova MINI John Cooper Works.

E’ la più potente Mini di sempre, un modello che nella sua ultima versione trasmette potenza ed esclusività, un must per una vettura che punta ad essere la punta di diamante di tutta una serie di modelli votati al divertimento di guida, il classico è famoso ” go kart feeling ” in questo caso viene elevato all’infinito perché stiamo parlando della nuova Mini John Cooper Works.
Esteticamente ci troviamo di fronte alla ” classica ” Mini due porti con diversi particolari che fanno subito capire all’attento osservatore di che pasta è fatta questa versione, ma una volta aperto il cofano motore della nuova Mini John Cooper Works, ecco la meraviglia delle meraviglie: un due litri turbocompresso, capace di erogare una potenza massima di 231 cavalli ( 170 KW ) ed una coppia massima di ben 320 Nm!!
Rispetto alla velocissima versione precedente si tratta di valori record: l’aumento di potenza è nell’ordine del 10 % mentre la coppia massima subisce un incremento del 23%, risultati questi ottenuti grazie all’adozione di pistoni, turbocompressore e impianto di scarico costruiti appositamente .
Dalla Brembo arriva un nuovo impianto frenante, così come totalmente rivista è l’elettronica, ora in grado di vigilare costantemente su molti parametri vitali della vettura.
Su strada il tutto si traduce in prestazioni esaltanti, il classico scatto 0-100 km/h viene coperto in soli 6,3 secondi, valore che scende di due decimi di secondo grazie alla presenza del cambio automatico doppia frizione .
Vari gli elementi stilistici che caratterizzano la nuova Mini John Cooper Works, gruppi ottici LED con indicatori di direzione bianchi; cornice dei passaruota dalla sagoma marcata; calandra del radiatore, Side Scuttle e cofano posteriore con targhetta John Cooper Works; impianto di scarico sportivo con terminali di scarico speciali; rebel green, la nuova vernice per la scocca, offerta in esclusiva per la nuova MINI John Cooper Works.
La velocità massima della nuova Mini John Cooper Works è di 246 Km/h, prestazione questa che si abbina al suo grande rispetto per l’ambiente, infatti il suo potente motore 2 litri rispetta, in tema di emissioni nocive, la severa normativa antinquinamento Euro 6 .

Scritto da admin

Nuova Mercedes Classe G

Il Mugello pronto ad infiammare la MotoGP