Menu

A Sochi nel ricordo di Jules Bianchi

Hamilton - Sochi 2014Ad appena sei giorni dal drammatico incidente di Suzuka, con Jules Bianchi che rimane stabile ma sempre in condizioni critiche, la Formula 1 torna in pista e per la prima volta lo fa in Russia.

Il Circus, infatti, si è trasferito a Sochi, dove si sono svolte le ultime olimpiadi invernali, e proprio all’interno del villaggio olimpico è stato ricavato il circuito cittadino.

Per ricordare quello che è succeso domenica e soprattutto per dimostrare affetto e vicinanza al pilota francese e alla sua famiglia, il pilota della Toro Rosso, Jean Eric Vergne, ha preparato degli adesivi che sono su tutte le monoposto, sui caschi di tutti i piloti e sulle tute di tutti i meccanici.

La Marussia ha deciso di disputare il GP con una solo monoposto, quella di Max Chilton, preparando la vettura di Bianchi ai box, come a dire: “Jules, ti stiamo aspettando“. Nella Q1, la Mercedes fa la differenza con Hamilton davanti a Rosberg e alla Williams di Bottas apparsa molto veloce.

Fuori nella Q1 Felipe Massa (Williams), per la perdita di potenza al motore. Nella Q2 ancora le Mercedes davanti a Bottas, alla Mclaren di Magnussen e all’ottimo quinto tempo del russo Daniil Kvyat con la Toro Rosso. Colpo di scena con il campione del mondo Vettel che non si riesce a qualificare per la Q3.

Con 1’38″513 Hamilton conquista la sua 38esima pole position. Secondo Rosberg (Mercedes), terzo Bottas (Williams), quarto Button (Mclaren), quinto, straordinario Kvyat (Toro Rosso), sesto Magnussen (Mclaren), settimo Ricciardo (Red Bull), ottavo Alonso (Ferrari), nono Raikkonen (Ferrari) e decimo J. E. Vergne (Toro Rosso).

Testo a cura di Carlo Antonio Rallo

ReporTMotori TV

Newsletter