in

Ducati Team testa a Sepang

Tempo di lettura: 2 minuti

Ducati Team MotoGP - Andrea DoviziosoDucati Team continua la sua serie di test in vista dell’inizio del Mondiale 2014, un campionato che si prevede molto acceso e combattuto, dove il livello di maturità dei pilota ha raggiunto livelli altissimi.

Sepang è il circuito scelto per continuare i test IRTA e dove il Ducati Team grazie ai suoi piloti, Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow continua lo sviluppo della Ducati Desmosedici GP14.

Tanti gli aggiornamenti portati per questo test e tanto il lavoro dei tecnici per continuare lo sviluppo di una moto che è nata per competere ad armi pari con le velocissime e tecnologiche MotoGP Giapponesi.

Andrea Dovizioso ha percorso 47 giri, dimostrando un ottimo feeling con la sua moto e concludendo la sessione di prove con un best lap di 2’01:029, tempo che lo immortala in un ottima quarta posizione.

Cal Crutchlow ha concluso 48 giri con un distacco dal suo compagno di squadra di poco più di un secondo: un inconveniente tecnico non ha permesso al pilota britannico di concludere gli ultimi giri, occasione persa per poter sfruttare al meglio il pneumatico posteriore nuovo appena montato.

Andrea Dovizioso (Ducati Team #04) – 4° (2’01.029)
“Quando siamo partiti purtroppo la pista aveva un pessimo grip. Abbiamo comunque fatto un po’ di prove questa mattina, e oggi pomeriggio quando la pista è migliorata siamo riusciti a lavorare meglio. Il mio primo giorno è stato positivo, perché con le soluzioni che abbiamo provato siamo riusciti a migliorare la moto, sia a livello elettronico che a livello di set-up. Oggi non avevamo molto materiale nuovo da provare, solo dei set-up diversi e hanno funzionato bene. Ho trovato un buon feeling con il set-up alla fine della giornata, ho messo una gomma nuova nell’ultima uscita, ed è venuto fuori un buon tempo. Anche se quelli di oggi non sono ancora tempi di riferimento, sono contento del miglioramento che abbiamo ottenuto.”

Cal Crutchlow (Ducati Team #35) – 11° (2’02.319)
“Certamente non sono soddisfatto quanto Dovi, ma abbiamo avuto un problema tecnico verso la fine della giornata, e non ho potuto sfruttare la gomma posteriore nuova, al contrario di tutti gli altri protagonisti. Se fossi riuscito anch’io a girare un secondo più veloce, come ha fatto Dovi, sarei felicissimo ma al momento abbiamo altri problemi da risolvere. Abbiamo un po’ di difficoltà a trovare un buon set-up, anche se abbiamo riconfermato alcune soluzioni già provate nei test precedenti. Domani cercheremo di trovare più grip sul posteriore, perché le condizioni della pista sono peggiorate rispetto ai primi test di inizio febbraio. Per quanto riguarda l’avantreno il feeling è buono, ma devo avere più tempo per capire la moto in queste diverse condizioni. Non sono preoccupato perché so che dovremmo essere in grado di girare più veloce con la gomma nuova.”

Testo a cura di Marco Lasala

Scritto da admin

Alvaro Bautista espugna Sepang

KTM 450 Rally