in

Tom Sykes conquista Imola con una fantastica doppietta

Tempo di lettura: 2 minuti

Tom SykesTom Sykes (Kawasaki Racing Team) ha completato una fantastica doppietta, la seconda della stagione, conquistando il vertice della classifica piloti del Campionato Mondiale eni FIM Superbike.

Tom Sykes ha dominato la corsa dall’inizio alla fine, tagliando il traguardo da vincitore per la quinta volta quest’anno, eguagliando il numero di successi ottenuti nelle scorse due stagioni. Dopo la delusione di gara 1, Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike) ha risollevato le sorti del proprio fine settimana concludendo in solitaria al secondo posto, seguito dal pilota ufficiale Aprilia Sylvain Guintoli.

Marco Melandri (BMW Motorrad GoldBet) è riuscito ad avere la meglio sul compagno di squadra Chaz Davies per la quarta posizione all’ultimo giro, dopo una serie di sorpassi al limite, mentre Loris Baz (Kawasaki Racing Team) ha vinto la battaglia per il sesto posto ai danni di Leon Camier (FIXI Crescent Suzuki). Michel Fabrizio (Red Devils Roma Aprilia) è riuscito nel finale a prendere il largo su Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) e sull’ex compagno di squadra Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare), terminando ottavo.

Quest’ultima gara di giornata ha visto due potenziali protagonisti, Davide Giugliano (Althea Racing Aprilia) e Eugene Laverty (Aprilia Racing Team), fuori dai giochi nelle fasi iniziali della stessa. Il romano, davanti ai suoi tifosi, è scivolato alla curva 7 nel corso del secondo passaggio, nel tentativo di tenere il passo del vincitore, mentre Eugene Laverty ha perso il controllo della moto alla curva 18, durante il sesto giro.

Risultati gara 2: 1. Sykes (Kawasaki) 21 giri/103.656 km in 37’51.947 media 164.247 km/h; 2. Rea (Honda) 5.032; 3. Guintoli (Aprilia) 10.201; 4. Melandri (BMW) 13.120; 5. Davies (BMW) 13.630; 6. Baz (Kawasaki) 23.949; 7. Camier (Suzuki) 25.420; 8. Fabrizio (Aprilia) 36.511; 9. Haslam (Honda) 40.184; 10. Badovini (Ducati) 41.100; 11. Cluzel (Suzuki) 42.888; 12. Checa (Ducati) 52.182; 13. Neukirchner (Ducati) 56.352; 14. Sandi (Kawasaki) 1’15.992; 15. Haga (BMW) 1’25.210; etc.

Classifica provvisoria (dopo 7 di 15 round)*: 1. Sykes 235; 2. Guintoli 229; 3. Laverty 190; 4. Melandri 182; 5. Davies 154; 6. Baz 136; 7. Rea 125; 8. Fabrizio 120; 9. Giugliano 99; 10. Camier 80; 11. Cluzel 77; 12. Neukirchner 60; 13. Checa 59; 14. Badovini 59; 15. Haslam 42. Costruttori: 1. Aprilia 289; 2. Kawasaki 259; 3. BMW 237; 4. Honda 138; 5. Suzuki 122; 6. Ducati 96.

Fonte Worldsbk.com – http://www.worldsbk.com 

Scritto da admin

Tom Sykes conquista la Superpole ad Imola

Ducati delude ad Assen