in

Nasce Imola Rally Event

Tempo di lettura: 2 minuti

Dal 21 al 23 dicembre 2012 l’autodromo bolognese sarà al centro di una “full immersion” motoristica gestita in collaborazione con Promogest. Culmine della kermesse sarà una gara di Rally che torna a ribadire il possibile connubio tra i circuiti e le corse su strada. Allo studio vi sono pure iniziative con le scuole, per trasmettere ai giovani il concetto di “automobilismo”. Raduni auto, iniziative per auto storiche, esposizione di vetture tuning, esibizioni di Drifting e per finire un rally vero e proprio. Tutto questo avrà luogo a Imola, nell’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, il 21, 22 e 23 dicembre in una tre giorni decisamente a tutto gas dove a farla da padrona sarà l’automobile ed il suo mondo in molte delle sue sfumature.
L’iniziativa è stata studiata congiuntamente dall’Autodromo di Imola e dalla Organizzazione romana Promogest, che già gestisce eventi come il Rally Autodromo di Vallelunga e dei Castelli Romani.
A corollario di questa vera e propria vetrina delle quattro ruote a tutto tondo ci sarà una gara di rally, confermando la sempre maggiore attrazione tra i circuiti e le corse su strada. Per l’Autodromo di Imola, il rally dentro le proprie strutture sarà una novità assoluta: dopo avere ospitato il massimo possibile delle competizioni in Circuito, la Formula Uno e molte altre categorie di elevato livello, si prepara ad un nuovo esame, che certamente verrà superato con un successo.
Sarà l’esperienza di Promogest, a gestire l’evento rallistico imolese, che sarà basato sempre su due giorni, con al sabato le verifiche sportive e tecniche, ricognizioni e, novità assoluta, un primo assaggio agonistico con la prima Prova Speciale interamente in notturna.
Poi si passerà, alla domenica: il resto della gara sarà strutturato su altre quattro Prove Speciali più quella “Spettacolo” finale sotto le tribune del Paddock.
Oltre alla parte agonistica ed espositiva è allo studio una sinergia con il Comune di Imola, cercando di coinvolgere le scuole  e portare gli studenti direttamente in Pista con coinvolgendoli a loro volta in prima persona per trasmettergli il concetto di automobilismo.
La gara sarà aperta a tutte le tipologie di vetture comprese le storiche ed avrà una lunghezza di distanza competitiva tra  60 e 70 Km di Prove Speciali interamente in pista, ovviamente allestita e . . . “rivista” per l’occasione.

Scritto da admin

Checa perde terreno dopo due sfortunate gare a Mosca

Think Blue Challenge